Medico aggredito da marito di una paziente, dg ASL Foggia: “Invito tutti ad andare avanti con lo zelo di sempre”

Piazzolla: “Aggressione deve indignare, ma non fermare l’attività di tutto il personale”

Il direttore generale della ASL Foggia Vito Piazzolla esprime, a nome di tutta l’Azienda Sanitaria Locale, solidarietà al dirigente medico aggredito, ieri mattina, mentre prestava servizio presso l’Ospedale “Tatarella” di Cerignola dal marito di una paziente.

Nel condannare tali azioni deplorevoli, Piazzolla ringrazia tutti gli operatori dell’Azienda che svolgono quotidianamente il loro lavoro con diligenza, disponibilità e passione, ancor più in questo periodo straordinario di estrema difficoltà, collegato all’emergenza Covid-19.

 “Questa aggressione – dichiara il dg – deve indignare, ma non fermare l’attività di tutto il personale che, quotidianamente, esercita le proprie funzioni per il bene della comunità. Invito tutti, pertanto, ad andare avanti con lo stesso zelo in modo da continuare ad assicurare ai cittadini l’inviolabile diritto alla salute”.