Debacle rossonera ad Avellino, il Foggia battuto 4-0 al Partenio. Match senza storia

Termina 4-0 la sfida tra l’Avellino di mister Braglia e il Foggia allenato da Marchionni. La gara, valida per la venticinquesima giornata del campionato di Serie C – girone C, è caratterizzata da un forte squilibrio tra le due compagini in campo. Nel primo tempo i padroni di casa impongono, immediatamente, il loro gioco e vanno in vantaggio all’11’ e al 18’. Il Foggia sembra stordito e smarrito. Nella ripresa, l’Avellino toglie ogni speranza di recupero alla formazione pugliese e chiude la partita con altri due gol, al 48’ e 74’. I satanelli restano a 36 punti in classifica.

Gli undici iniziali schierati in campo dal tecnico rossonero sono: Di Stasio tra i pali; in difesa Galeotafiore, Gavazzi (K) e Del Prete; a centrocampo Vitale, Salvi, Kalombo, Di Jenno e Curcio; in attacco Morrone e Dell’Agnello. Partenza sprint per i padroni di casa. All’11’ l’Avellino va in vantaggio dopo un’abile prodezza di Di Stasio che salva, inizialmente, la porta su colpo di testa. Al 16’ occasione per i rossoneri, parata. Al 18’ raddoppio dell’Avellino per un clamoroso errore del giovanissimo portiere rossonero. Il Foggia appare smarrito. Al 35’ ennesima occasione per l’Avellino. I rossoneri appaiono sottotono. L’Avellino controlla la gara e si mostra propositivo e volitivo. Nella ripresa continua la debacle rossonera. Al 48’ doppietta di Fella. Il Foggia non riesce a reagire. Al 74’ quarto gol dell’Avellino che ipoteca definitivamente la vittoria. Brutta sconfitta per i ragazzi allenati da mister Marchionni. (Foto Luigia Spinelli)



In questo articolo:


Change privacy settings