L’addio di Federico Gentile al Foggia: “Lascio con grande amarezza. Qui tanta brava gente, ma purtroppo non ho più stimoli”

L’ormai ex capitano rossonero ufficializza la chiusura del rapporto con i satanelli. “Adesso riparto da Fano per dare il mio contributo a una società che mi ha voluto fortemente”

Federico Gentile lascerà il Foggia. Lo aveva già annunciato il presidente Felleca ai nostri microfoni, ed oggi il calciatore lo ha confermato sul suo profilo Facebook. Questo il suo messaggio

“Con grande amarezza lascio Foggia… Per me è stato un grande orgoglio indossare una maglia storica e gloriosa come quella dei satanelli, come sempre avrei potuto fare meglio ma dentro di me so di aver dato tutto e raggiungere l’obiettivo al primo anno era quello che volevamo tutti, mi rimane solo il rammarico di non aver potuto festeggiare come si doveva…
Sono arrivato con grande entusiasmo e con la voglia di contribuire a portare in alto i colori rossoneri ma l’attentato che ha colpito me e la mia famiglia mi ha come svuotato e anche se so che è opera di delinquenti che non c’entrano niente con i tifosi veri e con la stragrande maggioranza della brava gente che c’è a Foggia, in questi giorni non sono riuscito a ritrovare gli stimoli per ripartire.
Ora è il momento dei ringraziamenti e ci tengo a ringraziare tutte le persone che mi hanno dimostrato solidarietà, che mi hanno scritto e a cui non sono riuscito a rispondere che sono veramente tante. Grazie.
Ringrazio il presidente Felleca Roberto Davide Pelusi Maria Assunta Pintus per avermi dato la possibilità di lavorare a Foggia con grandi responsabilità e fiducia.
Per ultimo ma per me è sempre stato il primo, l’autore di tutto Ninni Corda colui che ha creduto in me per primo e che mi ha permesso di lavorare in simbiosi con lui permettendomi di crescere in una maniera incredibile, persone come lui sono oro nel calcio e lo dimostra il fatto che è un vincente nato e una persona straordinaria che per la propria squadra è pronta a morire.
Faccio un grande in bocca al lupo a tutto lo staff e alla squadra perché stanno facendo grandi cose. Adesso riparto da Fano per dare il mio contributo a una società che mi ha voluto fortemente e che mi ha trasmesso la voglia di ripartire alla grande in una piazza che merita tanto con la voglia di raggiungere l’obiettivo il prima possibile.”



In questo articolo:


Change privacy settings