A bordo di un furgoncino rubato scatena pericoloso inseguimento, arrestato dai carabinieri durante controlli a Cerignola

Nel corso dei servizi straordinari di controllo ad alto impatto svolti nei giorni scorsi a Cerignola dai carabinieri della locale Compagnia, i militari della Sezione Radiomobile hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 31enne del Gambia.

Transitando sulla S.S. 544, in località Tressanti, i carabinieri hanno intimato l’alt al conducente di una Fiat Fiorino, il quale, per evitare il controllo, ha innescato un inseguimento con manovre azzardate e pericolose che si è protratto per alcuni chilometri, fino a località Lupara. Quando i militari hanno raggiunto e bloccato il veicolo in fuga, il conducente, con una brusca manovra, ha inserito la retromarcia e ha colpito la portiera anteriore destra del veicolo militare. I carabinieri sono comunque riusciti a impedire la fuga, bloccando ed identificando il conducente e i due passeggeri, tutti di provenienza africana e presumibilmente braccianti agricoli. Da immediati accertamenti, il Fiat Fiorino è risultato rubato a Foggia nel settembre 2020 nonché sprovvisto di copertura assicurativa.

Il veicolo è stato sequestrato per la successiva restituzione al legittimo proprietario mentre il conducente dello stesso, 31enne del Gambia, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per ricettazione. Lo stesso dovrà rispondere anche del reato di resistenza a pubblico ufficiale. Su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, il 31enne è stato associato alla casa circondariale del capoluogo dauno. Dopo la convalida del fermo, il gip del Tribunale di Foggia ne ha disposto l’immediata liberazione in attesa del processo.



In questo articolo:


Change privacy settings