Muore a 57 anni per Covid, Vieste piange Natalizia. Il sindaco: “È il momento del silenzio”

Vieste piange Natalizia Corvino, prima vittima del Covid. La notizia ha sconvolto la comunità. Natalizia era molto conosciuta in città e particolarmente apprezzata per la sua bontà d’animo, generosità, allegria. La donna era coniugata con Gaetano Laprocina, ex comandante della Polizia Locale.

Natalizia, 57 anni, ha contratto il virus diverse settimane fa, probabilmente durante un funerale che avrebbe attivato un focolaio familiare. Per lei le condizioni sono apparse subito gravi, tanto da essere trasferita in ospedale e ricoverata in terapia intensiva dove, purtroppo, è deceduta ieri sera, senza più poter rivedere i suoi cari.

Parole di cordoglio sono state espresse dal sindaco, Giuseppe Nobiletti, che ha rivolto alla famiglia “il commosso pensiero di tutta la comunità di Vieste, rattristata e colpita profondamente per l’immatura morte di Natalizia. Ora – ha aggiunto il sindaco – è il momento del silenzio e dell’abbraccio alla famiglia”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come