“Contro la Cavese con grinta e sacrificio. La formazione? Gioca chi se lo merita”. Marchionni verso la sfida del “Lamberti”

È tempo di vigilia in casa Foggia. Domani, allo stadio “Simonetta Lamberti” i rossoneri sfideranno la Cavese, fanalino di coda del girone C di Serie C, con soli 5 punti raccolti in 9 partite. Per i campani, in settimana sono arrivate le dimissioni di Modica, allenatore della Cavese fino alla disfatta interna con la Ternana. Con il Foggia, la squadra sarà guidata da Facciollo, vice di Modica, ma da lunedì il nuovo allenatore del club di Cava de’ Tirreni, molto probabilmente, sarà Maiuri, reduce dalle dimissioni estive proprio col Foggia. La Cavese scenderà in campo con un 4-3-3, tra i cui interpreti spicca De Rosa, calciatore con più presenze nella storia dei campani.

La squadra di mister Marchionni, invece, si schiererà con il consueto 3-5-2 adottato da inizio campionato e in mattinata l’allenatore dei rossoneri ha risposto ad alcune domande, presentando la sfida al “Lamberti”: “Domani voglio vedere nuovamente la stessa determinazione messa in campo con Bari e Casertana, dobbiamo tornare ad essere squadra e fare le cose semplici, quelle che proviamo e riproviamo durante la settimana di lavoro”, ha evidenziato Marchionni, che ha aggiunto: “Non possiamo permetterci di regalare altri punti o di scendere in campo con un atteggiamento sbagliato. Abbiamo lavorato duramente sugli errori commessi, dobbiamo farne tesoro per non ripeterli più. La Cavese è una squadra giovane arricchita da elementi esperti, viene da un momento delicato e torna a giocare sul suo campo, ecco perchè dobbiamo metterci grinta, sacrificio e voglia di vincere per portare a casa i tre punti. Formazione? Lo ripeterò sempre: gioca chi dimostra di meritarlo, per me sono tutti sullo stesso piano”.



In questo articolo:


Change privacy settings