Covid, ricoveri raddoppiati in una settimana a Casa Sollievo. Peggiora lo stato clinico dei pazienti anche al Riuniti di Foggia

Sono 80 i ricoverati per Covid-19 a Casa Sollievo della Sofferenza, 4 sono in Rianimazione. Il trend continua ad avere una crescita sostenuta nell’ospedale di San Pio, con il numero dei ricoveri in costante aumento. “Al momento – spiega il direttore generale Michele Giuliani a l’Immediato – possiamo osservare un raddoppio dei ricoverati rispetto alla settimana precedente. Lo stato clinico dei pazienti ha un trend in peggioramento ma per fortuna la mortalità resta bassa”.

Nell’Irccs di San Giovanni Rotondo si assiste già al rallentamento dell’attività ordinaria per via dell’ampliamento dell’area Covid (l’ospedale privato è stato inserito dalla Regione Puglia nella rete con l’aumento di 100 posti letto). Il quadro per certi versi è simile al policlinico “Riuniti” di Foggia, dove ci sono 91 persone. Il dato rilevante, in questo caso, è che complessivamente l’intensità è passata da lieve a media. “Non c’è più l’attività post Covid, dopo le dimissioni di alcuni cittadini stranieri dal D’Avanzo – afferma il dg Vitangelo Dattoli -. Al momento siamo attrezzati per rispondere al meglio ai bisogni di cura di questa fase, stiamo assumendo personale per prepararci a scenari differenti. Sono previste ulteriori rimodulazioni organizzative entro la metà di novembre”. Sulle attività ordinarie afferma che “non ci sono rallentamenti rilevanti”.

L’Asl di Foggia sta potenziando le Usca (unità speciali di continuità assistenziali) con 70 medici che avranno il compito di effettuare tamponi a domicilio. L’idea del dg Vito Piazzolla è quella di garantire il servizio h24.  Bisognerà correre perché proprio ieri è stato raggiunto il picco di nuovi casi in Puglia e nel Foggiano (rispettivamente 485 e 132). Mentre cominciano ad emergere i primi dubbi sulla capacità del sistema di tracciare tutti i contatti. L’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco ha commentato: “Purtroppo le previsioni di crescita della curva epidemica a metà settimana sono confermate”. “Il sistema per il momento sta tenendo”, fanno sapere fonti dell’Asl. Ma il clima è già rovente.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings