Versi di De Andrè, fiori e candele: Foggia piange Francesco Traiano. “Manifestazione silenziosa” davanti al suo bar “Gocce di Caffè”

La città è scossa per la morte del 38enne. Parenti, amici, semplici cittadini, tutti uniti per ricordarlo. Sulla saracinesca d’ingresso una citazione de “La Guerra di Piero”

Foggia incredula per la morte del 38enne Francesco Traiano, vittima della barbarie della criminalità locale. Il giovane è morto oggi al Policlinico Riuniti dove era ricoverato per la grave ferita d’arma da taglio alla testa. Traiano era in gravi condizioni dallo scorso 17 settembre, giorno della rapina al suo bar tabacchi “Gocce di Caffè”, all’angolo tra via Guido Dorso e via Salvo D’Acquisto.

La notizia del suo decesso ha scosso la città. Nel pomeriggio è stata organizzata una “manifestazione silenziosa” dinanzi al bar scenario della brutale aggressione. Presenti parenti, amici, semplici cittadini, tutti uniti per ricordare Francesco. Sulla saracinesca d’ingresso una citazione de “La Guerra di Piero” di Fabrizio De Andrè: “Addio Francesco, dei morti a Foggia ti porti la voce, chi diede la vita ebbe in cambio una croce”. Nei pressi dell’attività, anche un altro striscione con su scritto: “La società civile contro ogni violenza”. A terra, alcuni foggiani hanno deposto candele, mazzi di fiori e biglietti.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings