“Buongiorno carabinieri, consegnate la pensione a casa?”. Agli anziani del Gargano ci pensano i militari dell’Arma

Un’azione particolarmente simbolica, in un periodo duro, difficile, specie per chi vive solo. L’iniziativa è destinata ai pensionati ultra 75enni

“Buongiorno, carabinieri? Ma è vero che consegnate la pensione a casa?” Certo! Infatti, la collaborazione tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri prevede questo “servizio”, concretizzatosi in questi giorni anche a Carpino, nel cuore del Gargano, dove il Comandante della Stazione ha riscosso e consegnato la pensione per conto di una giovanile signora di 88 anni. 

Un’azione particolarmente simbolica, in un periodo duro, difficile, specie per gli anziani che vivono da soli. La signora, alla consegna della pensione, ha manifestato al Comandante della locale Stazione Carabinieri la propria riconoscenza e gratitudine per il gesto tanto utile quanto cortese, ed il Maresciallo, assicurandole la stessa disponibilità anche per il futuro, l’ha ringraziata per la fiducia riposta nei carabinieri.

La convenzione tra Poste Italiane e l’Arma stabilisce che gli anziani di età pari o superiore a 75 anni possano richiedere la consegna della pensione a domicilio per tutta la durata dell’emergenza da Covid-19.

In base allo stesso accordo i carabinieri si recheranno presso gli Uffici Postali per riscuotere l’indennità pensionistica per poi consegnarla ai beneficiari, che ne abbiano fatto richiesta a Poste Italiane, rilasciando delega scritta.

L’iniziativa, come detto, è destinata ai pensionati ultra 75enni, che attualmente riscuotono la pensione in contanti, non titolari di libretto o conto corrente postale, che non abbiano già delegato altro soggetto e che non abbiano familiari conviventi, o dimoranti nelle vicinanze della propria abitazione, in grado di garantire il prelievo.

L’accordo è parte del più ampio impegno messo in atto dai due partner istituzionali, “Benemerita” e le storiche Poste Italiane, ciascuno nelle proprie competenze, per contrastare la diffusione del Covid-19 anche mediante l’adozione di misure che aiutino a limitare gli spostamenti ai soggetti più deboli e vulnerabili.

I pensionati, per maggiori informazioni, potranno contattare il numero verde 800 55 66 70, messo a disposizione da Poste Italiane, o telefonare al più vicino Comando Stazione dei Carabinieri.



In questo articolo:


Change privacy settings