Minorenne si tuffa dagli scogli a Vieste e rischia grosso, soccorso in mare e trasferito a San Giovanni

Tragedia sfiorata sulla costa viestana. Un sedicenne si è tuffato da uno scoglio a picco, posto in un angolo impervio. L’impatto è stato violento, conseguenza dell’altezza da cui ha deciso di provare il tuffo. Gli amici che lo accompagnavano, dopo averlo soccorso, hanno chiamato il “numero blu”, il 1530, dedicato dalla Guardia Costiera alle emergenze in mare. Prontamente la Capitaneria di Porto di Manfredonia ha allertato l’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste, avviando la macchina del soccorso.

Gli uomini della Guardia Costiera di Vieste sono intervenuti rapidamente, recuperando il malcapitato e trasportandolo in porto dove è giunto il personale medico con un’ambulanza del 118. Le condizioni di salute del ragazzo sono rassicuranti, ma è stato condotto per ulteriori analisi all’ospedale di San Giovanni Rotondo.



In questo articolo:


Change privacy settings