Foggia, recuperata un’iguana a Parco San Felice. Era sfuggita al suo proprietario

Increduli gli operatori della Protezione Civile: “Ci siamo accorti che era tutto vero. Era su un ramo”

Un ospite gradito ma inatteso è stato protagonista a Parco San Felice, a Foggia. Si tratta di una iguana, regolarmente detenuta da un cittadino foggiano, che si era smarrita all’interno del Centro Polivalente di Parcocittà nei giorni scorsi. L’animale si era arrampicato su un albero, visibilmente spaventato, dopo essere sfuggito al suo padrone. Prontamente allertati, sono allora intervenuti gli ispettori Asl Giovanna Liguori e Salvatore D’Addetta del Servizio Veterinario Area C Asl Foggia, coadiuvati dai volontari dell’Associazione Protezione Civile “I Falchi” Foggia. E’ stata effettuata una operazione di recupero dell’animale, utilizzando un mezzo privato della Protezione Civile e una rete per favorire un eventuale atterraggio dell’iguana in modo consono. L’operazione è perfettamente riuscita, l’iguana è stata recuperata e restituita ai suoi proprietari, tra l’emozione degli stessi e l’applauso della gente.

“Ci occupiamo del benessere degli animali, anche di quelli esotici – dichiara Giovanna Liguori -. Consigliamo alla popolazione di evitare la detenzione di animali esotici al di fuori del loro habitat naturale, seppur detenuti in condizioni di benessere come in questo caso”. “All’inizio ho pensato fosse uno scherzo – dichiara il presidente dell’Associazione Protezione Civile ‘I Falchi’, Luigi D’Alessandro -. Quando siamo arrivati invece ci siamo accorti che era tutto vero e l’iguana era su un ramo. Ci sono volute circa 10 ore per intervenire con delicatezza e senza farla male con ausilio di una nostra scala aerea con cestello e 6 volontari, siamo riusciti a recuperarlo e successivamente dopo applausi per il lavoro svolto è stato consegnato al proprietario che possedeva il regolare CITES”. (fonte gazzetta del mezzogiorno)



In questo articolo:


Change privacy settings