Alcol di contrabbando in un capannone di Torremaggiore, proprietario estraneo ai fatti. “Chi millanta accuse sarà querelato”

A seguito della notizia apparsa su alcune testate locali riguardo il ritrovamento di 20mila litri di alcol di contrabbando, armi e cocaina da parte della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Foggia in un capannone di Torremaggiore, al proprietario dello stabile è stata riconosciuta la completa e totale estraneità ai fatti, in quanto era all’oscuro di ciò che terzi, dietro regolare contratto di affitto del capannone di sua proprietà, illegittimamente avevano messo in atto. Pertanto, individuati tutti i responsabili, a chi millanta accuse infondate verso la sua persona, seguirà apposita querela.

Il proprietario del capannone





Change privacy settings