Pro Loco di Foggia, rinnovato il direttivo: Giuseppe Croce riconfermato alla presidenza per la terza volta

L’assemblea dei soci della Pro Loco di Foggia rinnova il proprio consiglio direttivo, il gruppo neoeletto guiderà l’associazione per i prossimi quattro anni

Si è svolta nella serata di giovedì 2 luglio 2020 l’assemblea dei soci della dell’Associazione Turistica Pro Loco Città di Foggia “Maria Carla Orsi”. I presenti si sono riuniti nella sede presso i locali comunali dell’ex Scuola Materna “Chiara Lubich”, in Via Ugo La Malfa 8, per eleggere il nuovo consiglio direttivo che avrà il compito di guidare l’associazione per il prossimo quadriennio ricco di appuntamenti e ricorrenze.

Giuseppe Croce è stato confermato, per il terzo mandato consecutivo alla guida della presidenza dell’associazione Pro Loco di Foggia. Ad affiancarlo come vice presidente vicario sarà il neo eletto Domenico Di Santo

Nel nuovo Consiglio Direttivo figurano, infatti, i nomi di Anna Maolucci (Vice Presidente – riconfermata), Antonio Lauriola (Segretario – riconfermato), Daniela Piacenza (Tesoriere), Vincenzo Imparati e Antonio Rossetti persone che sono emerse negli ultimi mesi per la loro caparbietà e voglia di fare.

Nel collegio dei Revisori dei Conti è stata eletta presidente, Maria Altomare Spadaccino con i soci componenti Maria Antonietta Affatato e Raffaele Scrocco.

Nel collegio dei Probiviri è stata eletta presidente, Doriana Carnevale, già fondatrice della Pro Loco di Foggia, con i soci componenti Pellegrino Delli Carri e l’uscente consigliere del consiglio direttivo Vito Aprile.

Eletti anche Sonia Ruscillo (assessore Attività Economiche) e Stefano Berardino, rispettivamente presidente e vicepresidente onorario della Pro Loco di Foggia.

“Sono particolarmente emozionato e soddisfatto – ha detto Croce –; ho accettato di candidarmi nuovamente per il gruppo e per la comunità locale. Quelli appena trascorsi sono stati quattro anni intensi, faticosi ma ricchi di soddisfazioni e soprattutto di coesione. Auspico che i prossimi che ci aspettano lo siano ancora di più: sono certo che i nuovi ingressi porteranno entusiasmo, idee e impegno. Vorremmo che il prossimo quadriennio fosse all’insegna della promozione del territorio, certamente sotto il profilo del cibo e dei prodotti tipici, ma anche della cultura, delle bellezze paesaggistiche accanto a cui viviamo e della salvaguardia dell’ambiente a partire dal locale”.



In questo articolo:


Change privacy settings