Cerignola, blitz negli autoparchi: sequestrati 1500 pezzi di auto di grossa cilindrata. Denunciato giovane incensurato

Due le attività controllate, uno presso un autoparco sito in via Padula e l’altro in un capannone della zona industriale

Durante la pressante attività di contrasto del riciclaggio e ricettazione di parti di veicoli rubati, il commissariato di polizia di Cerignola, in collaborazione con squadra mobile e sezione polizia stradale di Foggia, e l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo, ha operato due controlli, uno presso un autoparco di via Padula e l’altro in un capannone della zona industriale di Cerignola. 

Nell’autoparco, all’interno di due distinti box, sono state trovate (e sequestrate) numerose parti di veicoli di grossa cilindrata privi in tutto o in parte dei dati identificativi, perché dolosamente asportati e/o abrasi, nonché numeroso materiale per la vendita online dei componenti. Nella circostanza, è stato denunciato in stato di libertà il locatario dei box per ricettazione e riciclaggio, un giovane incensurato. 

Anche nel capannone, rinvenuti numerosi pezzi di ricambio per autovetture di grossa cilindrata di sicura provenienza illecita, poiché recanti dati identificativi dolosamente cancellati oppure asportati. Pertanto, si è proceduto a denunciare in stato di libertà il locatario, già noto perché gravato da precedenti di polizia specifici.  

Complessivamente sono stati sequestrati circa 1500 pezzi tra cui motori, sportelli, airbag, cofani, pneumatici; tutti componenti di autovetture di grossa cilindrata e quindi, di un sequestro di considerevole valore commerciale.





Change privacy settings