“LeggiAmo per te”, al Policlinico Riuniti di Foggia letture per i pazienti da ascoltare su tablet e cellulari

Gli organizzatori del progetto: “Un momento di conforto e un antidoto alla solitudine”

Parte al Policlinico Riuniti di Foggia il progetto “LeggiaAmo per te” con letture per i pazienti da ascoltare su tablet e cellulari, realizzato dai volontari della Biblioteca ospedaliera “Lory Marchese” della Confraternita della Misericordia di Foggia, in collaborazione con il CSV (Centro di Servizio al Volontariato) di Foggia.

 A causa dell’emergenza sanitaria, come misura di contenimento del contagio, le attività della Biblioteca ospedaliera sono state sospese. Tuttavia, i volontari della Confraternita della Misericordia di Foggia, Presidente Laura Pipoli, e i giovani in Servizio Civile, in collaborazione con il CSV Foggia, Presidente Pasquale Marchese, hanno pensato ad una formula virtuale per poter essere vicini, in questo momento così difficile e complesso, a pazienti e sanitari, con letture di brani tratti dai classici della letteratura, caricati sul canale youtube.

“La lettura rappresenta una finestra sul mondo e può regalare benessere, confortare, motivare e lenire il disagio relativo all’isolamento, particolarmente in questo periodo così delicato – sottolinea il direttore Generale del Policlinico Riuniti di Foggia, Vitangelo Dattoli. I libri accompagnano i percorsi di guarigione in un’ottica di umanizzazione e qualità delle cure e di attenzione particolare alla dimensione sociale e psicologica per un approccio di tipo organico ai pazienti. Ringrazio i volontari della Confraternita della Misericordia di Foggia, i giovani in Servizio Civile e il CSV di Foggia per il loro impegno per la salute collettiva”.

Sul canale Youtube “Biblioteca in ospedale Foggia” i volontari stanno caricando i file delle prime letture, classici tratti da opere senza tempo, come quelle di Esopo, Fratelli Grimm, Jane Austen, Alessandro Manzoni, Edmondo De Amicis e Carlo Collodi. Nei prossimi giorni, il canale sarà arricchito con letture di brani tratti da opere di autori contemporanei.

“E’ un momento di conforto e un antidoto alla solitudine” – spiega Laura Pipoli, Presidente della Confraternita della Misericordia di Foggia. Le storie selezionate possono espandersi al di fuori delle pagine di carta per arrivare sullo schermo dei tablet e dei telefonini dei pazienti, con un pensiero particolare alle persone ricoverate per infezione da Covid-19”.

“Siamo orgogliosi di questa nuova iniziativa della Biblioteca ospedaliera – aggiunge il Presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese. Ringrazio il il dg Dattoli, il Coordinatore del Servizio Sociale ospedaliero Giovanni Aquilino per la proficua sinergia e tutti i volontari. Desidero sottolineare anche la grande cortesia e celerità dello staff della Direzione della SIAE, con cui si è aperta una proficua interlocuzione nella fase organizzativa, con l’augurio che questo momento di emergenza sanitaria si concluda al più presto”. 





Change privacy settings