Mafia, presi due super latitanti del Gargano: agli arresti Scirpoli (evaso dal carcere di Foggia) e La Torre, ricercato da oltre un anno

Blitz di polizia, beccati i due malavitosi, ritenuti dagli inquirenti tra gli esponenti di rilievo dello stesso gruppo criminale. Si sarebbero nascosti grazie al sostegno di alcuni alleati

Presi Francesco Scirpoli e Pietro La Torre. Clamorosa svolta nelle ricerche dei due criminali garganici, il primo di Mattinata, evaso lo scorso 9 marzo dal carcere di Foggia, il secondo di Manfredonia, sparito da oltre un anno (deve scontare due anni di reclusione). I due, entrambi 38enni, sono stati pizzicati in agro di Apricena dagli agenti di polizia.

D’altronde, come scritto da l’Immediato, sono noti i legami tra i due malavitosi, ritenuti dagli inquirenti facenti parte dello stesso gruppo criminale, i Lombardi-Ricucci-La Torre. Scirpoli in particolare avrebbe sempre rivestito un ruolo di spicco nell’area di Mattinata. La Torre, invece, gravitava soprattutto tra Manfredonia e Macchia. Entrambi ritenuti grandi rivali dei montanari Li Bergolis-Miucci. I due avrebbero goduto del sostegno di alcuni alleati del clan. Seguiranno aggiornamenti.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: