Fatale il Coronavirus per il presidente del Tribunale di Foggia. “È stato contagiato a Casa Sollievo”, la rabbia della famiglia

Affetto da leucemia, aveva subito un trapianto di midollo osseo. Intervento perfettamente riuscito. Il magistrato era in procinto di essere dimesso

Aveva contratto il Coronavirus in ospedale e dunque non è morto a causa della leucemia, ma per un’improvvisa precipitazione del quadro clinico, causata dal Covid19, il presidente del tribunale di Foggia, Corrado Di Corrado, deceduto questa mattina a San Giovanni Rotondo. Lo precisa in una nota la famiglia del magistrato.

Di Corrado era affetto da leucemia da 10 mesi ed era ricoverato a Casa Sollievo della Sofferenza, dove ha subito un trapianto di midollo osseo. Intervento perfettamente riuscito. Il magistrato era in procinto di essere dimesso. “Era ricoverato nel reparto trapianti e lì è stato contagiato”, sottolinea la famiglia, che precisa anche di non aver avuto più contatti con lui da oltre un mese. A confermare il decesso collegato al Covid19, sempre secondo quanto riferisce la famiglia, sono stati gli stessi sanitari dell’ospedale di San Giovanni Rotondo.





Change privacy settings