Primo caso di Coronavirus in struttura sociosanitaria di Rodi Garganico, preoccupazione a “Villa Mele”

Il sindaco di Vico: “Ci lavorano alcuni concittadini che sono già stati posti in quarantena”

Nella Residenza Socio-Sanitaria Assistenziale di Rodi Garganico “Villa Mele”, è stato accertato il primo caso di contagio da Coronavirus. “In quella struttura – spiega il sindaco di Vico, Michele Sementino -, lavorano alcuni cittadini di Vico del Gargano che sono già stati posti in quarantena e stamattina, nella stessa RSSA, si stanno sottoponendo ai tamponi. Invito tutti noi a mantenere la calma e a non farci prendere dalla paura”.

“Le persone in questione, infatti – prosegue -, sono operatori sanitari e, in quanto tali, hanno piena coscienza, conoscenza e contezza dei protocolli da rispettare per evitare ogni ulteriore rischio a se stesse e agli altri. Ne approfitto per ribadire e ricordare che domenica 12 aprile e lunedì 13 aprile, come da ordinanza emessa dal Comune di Vico del Gargano, ogni attività – ad eccezione di Farmacia ed edicola – resterà chiusa per l’intera giornata”.

“A dirigenti e personale della RSSA ‘Villa Mele’ di Rodi Garganico vanno la nostra solidarietà e vicinanza: ci auguriamo che questa emergenza sia superata da una struttura importante per tutto il territorio garganico. I nostri auguri vanno innanzitutto alla persona contagiata per una rapida guarigione”.





Change privacy settings