Incidente mortale sulla Statale 16, autista alla guida sotto effetto di cocaina: arrestato 42enne

È ritenuto responsabile di omicidio stradale aggravato e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti

È stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Cerignola e della Compagnia di Trani il conducente della Fiat 500 X che nel pomeriggio del 26 febbraio, a Trinitapoli, sulla SS 16 bis direzione Barletta, viaggiando a forte velocità, aveva violentemente tamponato una Fiat Punto, condotta da una donna di 56 anni di San Ferdinando di Puglia, provocandone il decesso.

L’uomo, un 42enne di Trani, già noto alle forze dell’ordine, soccorso da un’ambulanza del 118 e trasportato al pronto soccorso di Barletta, si era dileguato prima ancora di farsi visitare, probabilmente per sottrarsi ai prelievi necessari a verificarne lo stato di ebbrezza o di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze stupefacenti. Le immediate e serrate ricerche svolte dai carabinieri di Cerignola, Barletta e Trani, avevano consentito di rintracciare il 42enne a Bisceglie, dove era stato dichiarato in arresto la sera stessa e sottoposto agli accertamenti del caso, all’esito dei quali è risultato positivo all’uso di cocaina.

Dopo la convalida dell’arresto, il Gip del Tribunale di Trani ha disposto nei confronti del 42enne la misura cautelare degli arresti domiciliari. È ritenuto responsabile di omicidio stradale aggravato e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.





Change privacy settings