Guida verso Vieste carico di droga ma il nervosismo lo tradisce. Arrestato 48enne insospettabile

Viaggiava da solo a bordo di una Toyota Yaris, quando una pattuglia dei carabinieri che stava effettuando un robusto controllo della circolazione stradale sulla SS 89, all’altezza della galleria Monte Saraceno, ha deciso di fermarlo per un controllo.

Quello che però inizialmente era un accertamento di routine, viste le circostanze, è diventato invece un accurato controllo. L’uomo, 48enne, viestano, insospettabile, ha mostrato evidenti segni di nervosismo e insofferenza all’ordinario controllo dei Carabinieri, che a quel punto hanno deciso di approfondire l’ispezione personale del soggetto e della sua autovettura, all’interno della quale, occultati dentro il cassetto posto sotto il sedile del lato passeggero, erano nascosti ben 20 panetti di hashish dal peso di 100 grammi ciascuno. 

I 2 chili di droga, molto probabilmente, vista la direzione dell’auto e il luogo di residenza del soggetto, erano diretti al mercato viestano.

Oltre l’hashish, sono stati sequestrati 345 euro, verosimile provento dell’attività illecita, nonché l’autovettura a bordo della quale viaggiava il soggetto, utilizzata per il trasporto della droga.

L’arresto, effettuato dai carabinieri di Manfredonia nella tarda serata del 26 febbraio, ha sicuramente permesso di bloccare un importante rifornimento di droga, il cui valore all’ingrosso si aggira intorno ai 6.000 euro circa, mentre al dettaglio avrebbe fruttato 20.000 euro circa. 

Dopo il rito direttissimo, celebrato l’altro ieri presso il Tribunale di Foggia, l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Foggia.



In questo articolo:


Change privacy settings