“Gara di pesca a canna dai pontili”, la sfida nello scenario del porto turistico di Rodi Garganico

Il pescato sarà trattato solo con regolamento “catch and release” ed è quindi consentito l’uso della nassa per detenere il pescato in vivo per poi essere pesato e rilasciato

La neo-nata associazione Gargano Pesca ASD, associazione fondata ed in collaborazione con il Porto Turistico di Rodi Garganico, che si prefigge l’obiettivo di sviluppare la cultura della pesca sportiva e del rispetto del mare, organizza in data 8 marzo 2020 una “gara di pesca a canna dai pontili”, ubicati all’interno del Porto Turistico con tecnica libera. Il pescato sarà trattato solo con regolamento “catch and release” ed è quindi consentito l’uso della nassa per detenere il pescato in vivo per poi essere pesato e rilasciato. Dovranno essere rispettate le misure minime del pescato. Le esche consentite sono il bigattino, il coreano, la tremolina, il pane francese con formaggio e sarde. Non verrà ritenuto valido il punteggio ottenuto da chi presenterà pesci morti alla pesa.

La gara avrà una durata di 4 ore con inizio alle ore 9:00 e fine alle ore 13:00. I posti saranno sorteggiati la mattina sul porto presso la sede dell’ASD teatro altresì del raduno a cui tutti devono essere presenti entro le ore 8.00 per le operazioni di sorteggio. L’evento è una delle prime iniziative organizzate dall’associazione, che per tutto l’anno organizzerà uscite di pesca in barca, oltre a prefiggersi l’obiettivo di creare azioni di incoming, in collaborazione con il Porto Turistico di Rodi Garganico e di operatori turistici del territorio, per poter attrarre appassionati di pesca da ogni parte dello stivale e dall’estero.



In questo articolo:


Change privacy settings