Crollo rossonero a Casarano: Favetta punisce il Foggia al “Capozza”

K.o. per la squadra di Corda in terra salentina. I padroni di casa fermano la scia di risultati utili consecutivi dei satanelli che restano così fermi a 51 punti

Il Foggia crolla al “Capozza” di Casarano: 1 a 0 il finale deciso dalla rete (con deviazione) di Favetta. Gioco spezzettato, poche le occasioni create dai rossoneri che restano così fermi a 51 punti in classifica.

Cronaca. (3-5-2) Di Stasio tra i pali; Anelli, Viscomi, Cadili in difesa; Salines, Cittadino, Gentile, Gerbaudo, Campagna in mezzo al campo; El Ouazni, Russo in attacco. Gioco spezzettato e ritmi alti in apertura. Al 16′ chance di Cittadino su punizione: lancio a cercare Gentile che spedisce alle stelle di sinistro. Brutto fallo di Lobjanidze (ammonito) su Gerbaudo. Altra occasione per i rossoneri con Gerbaudo che su punizione prende male le misure e fallisce l’occasione del vantaggio ad un passo dal limite. Ammonito Russo tra i padroni di casa. Flipper tra Anelli e Mattera sotto la porta di Al Tumi, ma l’azione sfuma per offside del vice capitano del Foggia. Ospiti pericolosi in più occasioni ma all’intervallo è 0-0.

Ad inizio ripresa dentro Fumagalli e Kourfalidis al posto di Di Stasio e Russo. Fallo di Giacomarro (ammonito) su Gentile che poco dopo esce zoppicante, al suo posto Allegretti. Mattera scalpita tra i padroni di casa, apre in avanti per Russo ma Viscomi chiude bene. Foggia pericoloso al 71′ con il lancio di Gerbaudo per El Ouazni che punta la porta ma il muro del Casarano dice no. Diagonale velenoso di Russo, Fumagalli si oppone. Al 78′ i salentini passano in vantaggio: tiro di Favetta e palla deviata in rete. 1 a 0 tra le proteste dei rossoneri per un presunto fuorigioco. Nel finale i satanelli provano a trovare il pareggio ma senza mai impensierire i padroni di casa e dopo cinque minuti di recupero, ecco il triplice fischio. Il Foggia cade in terra salentina.



In questo articolo:


Change privacy settings