Regionali 2020, Emiliano rilancia. “Pronto ad incontrare Renzi”. Italia Viva non trova candidati

“Sedersi al tavolo con Italia Viva? Ci mancherebbe, sono disponibile”. Lo ha detto il Governatore rispondendo alla domanda di Myrtha Merlino se è ancora possibile un accordo con il partito di Matteo Renzi

Due interpellati hanno declinato l’offerta di Renzi a candidarsi alla presidenza della Regione Puglia, il leader dei gillet arancioni agricoli Spagnoletti Zeuli e la patron di Granoro Mastrodimauro. Già prima aveva detto no Gianrico Carofiglio, mentre l’ex assessore all’Agricoltura Dario Stefano rimane freddo ai continui inviti di Carlo Calenda di Azione.

Restano Teresa Bellanova e Ivan Scalfarotto, entrambi tiepidi alla sfida. Insieme all’ex azzurro Marcello Vernola, che difficilmente supererebbe il 3%. Che fare dunque? Renzi appare in una strettoia. E Michele Emiliano lo sa e ha lanciato la controproposta a La7 a L’aria che tira con Myrtha Merlino.

“Sedersi al tavolo con Italia Viva? Ci mancherebbe, sono disponibile”. Lo ha detto il Governatore rispondendo alla domanda se è ancora possibile un accordo con il partito di Matteo Renzi

“Non ho alcun motivo personale – ha spiegato Emiliano – per non incontrare Renzi e trovare un punto di collegamento. Io ho sostenuto Renzi durante la campagna elettorale alle Politiche. Sono disponibile a incontrare Teresa Bellanova. Teresa non ha alcun motivo personale nei miei confronti. Lo scontro politico tra me e Renzi si è consumato, ad esempio, sulla decarbonizzazione dell’Ilva. Io ho combattuto la sua idea e ora ho convinto il premier Giuseppe Conte a decarbonizzare l’Ilva e Renzi è dentro il governo Conte bis, quindi condivide”.





Change privacy settings