Vuole fare il “magnaccia” di prostitute sulla SS16 e pretende 50 euro a settimana. Arrestato per tentata estorsione

Nella mattinata del 25 novembre scorso, agenti della Polizia di Stato del commissariato di Severo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Foggia, a seguito di attività di indagine, hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere traendolo in arresto B.V. (attualmente detenuto per altro reato), classe 1972, pregiudicato, per il reato di tentata estorsione nei confronti di 5 donne straniere.

I fatti risalgono al settembre scorso, quando sulla SS16 l’uomo aveva avvicinato alcune ragazze di nazionalità straniera dedite al meretricio e dopo essersi accertato che non avevano un “capo”, aveva iniziato a fare richieste di denaro, pretendendo 50 euro a settimana se avessero voluto continuare a prostituirsi, altrimenti le avrebbe fatte passare un brutto guaio.

In un’occasione l’uomo aveva anche sferrato un pugno contro il vetro del finestrino dell’auto dove si trovava una delle ragazze mandandolo in frantumi. La successiva attività investigativa posta in essere dagli agenti del commissariato ha consentito di stabilire la dinamica dei fatti tanto da permettere l’individuazione dell’indagato e di chiedere l’adozione di una misura cautelare che è stata eseguita oggi.



In questo articolo: