In giro con cocaina e marijuana, nei guai due studenti sul Gargano. Arrestati dopo inseguimento

Ancora una volta la zona dell’alto Gargano si conferma territorio di effervescenti traffici di stupefacenti. A San Nicandro Garganico, i militari della locale Stazione Carabinieri impegnati in un posto di controllo hanno notato una Audi A3 il cui conducente, appena accortosi di loro, per evitare il controllo non hanno esitato ad effettuare una manovra estremamente pericolosa, indifferente agli altri utenti della strada.

Chiaramente insospettiti dal movimento, i carabinieri si sono immediatamente lanciati all’inseguimento, riuscendo a bloccare l’auto a breve distanza.

A bordo due studenti, R.M., e T.F.P., entrambi del ’94, incensurati del posto che, davanti ai militari hanno dato chiari ed inequivocabili segni di estremo nervosismo. I carabinieri, allora, che già avevano intuito il motivo di quell’insensato tentativo di fuga, hanno trovato la conferma ai loro sospetti al termine della perquisizione del mezzo, avendovi trovato, all’interno di una borsa da donna, 200 grammi di marijuana ed una “pallina” di cocaina.

Sequestrato lo stupefacente, dal quale il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Foggia ha poi accertato che sarebbe stato possibile ricavare 189 dosi, gli arrestati, su disposizione della Procura della Repubblica di Foggia, sono finiti ai domiciliari presso le rispettive abitazioni in attesa della direttissima.

Sono ora in corso gli accertamenti finalizzati a verificare per conto di chi i due insospettabili incensurati stessero spostando lo stupefacente, probabilmente in previsione di un week-end di sballo.





Change privacy settings