Grave attentato all’Antica Cantina di San Severo, aperti bocchettoni silos: migliaia di litri di vino dispersi nelle campagne

La serata della domenica sanseverese è stata sconvolta dal grave e vile attentato che ignoti – tali sono al momento – hanno messo a segno ai danni dei silos dell’Antica Cantina – Cantina Sociale Cooperativa San Severo, ubicati sulla strada statale 272 che conduce a San Marco in Lamis, a poche centinaia di metri dal casello autostradale. Sono stati aperti i bocchettoni dei silos, da cui sono fuoriuscite migliaia di litri di vino, che si sono dispersi nelle campagne circostanti, con un danno enorme per la storica cantina sanseverese. Sul caso indaga la polizia.

“Siamo di fronte ad un evento davvero triste che scuote la nostra coscienza – dichiara il sindaco Francesco Miglio – un fatto che è di gravità inaudita, oltre che un gesto di vigliaccheria assoluta perpetrato in danno di lavoratori e produttori del nostro comprensorio. Esprimo, a nome mio personale e di tutta la Civica Amministrazione, la più totale e convinta solidarietà a tutta la grande famiglia dell’Antica Cantina, ci sentiamo vicini, molto vicini a tutti. Questo episodio è uno schiaffo terribile per la nostra economia e per l’Antica Cantina, uno schiaffo violento alla gente perbene ed operosa di San Severo che lavora in uno dei settori più importanti della nostra economia. Mi auguro che i responsabili vengano individuati al più presto ed assicurati alla giustizia”.