Giovani foggiani al Parlamento Europeo di Bruxelles: “Emozionati e grati all’Università”. Corsi di alta formazione per studenti

Dal 21 al 23 ottobre i partecipanti apprenderanno le dinamiche della progettazione e della redazione dei bandi comunitari e individueranno eventuali partner e/o stakeholder a cui sottoporre idee e progetti di sviluppo formulati all’interno dell’Ateneo

Avvicinarsi all’affascinante mondo dell’europrogettazione con una prospettiva occupazionale interessante. È una ghiotta opportunità quella che coinvolgerà 24 studenti dell’Università di Foggia, selezionati a vario titolo, che trascorreranno tre giorni, dal 21 al 23 ottobre, negli uffici del Parlamento Europeo a Bruxelles, al fine di apprendere le dinamiche della progettazione e della redazione dei bandi comunitari e di individuare eventuali partner e/o stakeholder a cui sottoporre idee e progetti di sviluppo formulati all’interno dell’Università di Foggia. L’obiettivo del corso di Alta Formazione/Summer School, presentato questa mattina al Palazzo di Ateneo, è quello di formare i partecipanti nelle competenze fondamentali relative alle tecniche di progettazione europea e di gestione operativa dei progetti internazionali e che la stessa sarà articolata come esperienza residenziale e incentrata sulle tematiche dello sviluppo locale e dell’Europrogettazione.

L’attesa degli studenti. “Vivremo tre giornate di formazione al Parlamento e per noi è una grande opportunità – dichiarano a l’Immediato gli studenti  Valeria Palumbo, Luca Giannetti e Rita Ferraro -. Il settore è sicuramente emergente, dunque molto utile per noi studenti e laureati in Economia. Siamo emozionati e grati all’Università di Foggia per averci dato questa possibilità di incontrare le personalità di Bruxelles e di sviluppare progetti a livello europeo – aggiungono -. Eurocamp è sicuramente una grande opportunità anche per le imprese del nostro territorio perché porteremo un valore aggiunto e quindi anche di riflesso per la nostra terra”.

Eurocamp 2027 si avvarrà della partecipazione di docenti ed esperti stranieri in relazioni internazionali e che si tratta di un corso di Alta Formazione/Summer School per il quale è previsto il riconoscimento di 10 CFU, ovvero secondo quanto stabilito per gli studenti dai regolamenti dei propri corsi di studio, basato su modelli formativi innovativi, con l’obiettivo e l’esigenza di formare laureandi, studenti erasmus, neo-laureati che ambiscano ad acquisire competenze nel settore dei finanziamenti europei.

Nel dettaglio si tratta di un percorso formativo unico per contenuti e modalità (56 ore frontali e interattive e 194 ore di attività individuali, studio, networking, project work e attività di assistenza tecnica, secondo i modelli anglosassoni) riservato a 24 discenti con lo scopo di formare e/o aggiornare nuove competenze per il rilancio del nostro sistema imprenditoriale ed economico. Partner del progetto sono Confindustria Foggia e il Comune di Foggia.

Il corso residenziale di Alta Formazione/Summer School eurocamp 2027 si svolgerà nell’arco di sette giornate: 28, 29, 30 e 31 ottobre presso l’università di Foggia – Foggia, Via Gramsci n. 89/91 e dal 21 al 23 ottobre presso le strutture dell’Unione Europea a Bruxelles, per un totale di 56 ore frontali e interattive e 194 ore di attività individuali, studio, networking, project work e attività di assistenza tecnica, come da programma. A sedere attorno al tavolo oltre gli studenti partecipanti anche Pierpaolo Limone, direttore del Dipartimento di Studi Umanistici. Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione nonché Rettore eletto dell’Università di Foggia (in carica dall’1 novembre 2019), Gavino Nuzzo, direttore generale ADISU Puglia, Franco Landella, sindaco di Foggia, Giovanni Rotice, presidente Confindustria Foggia, Tommaso Vasco, Coordinatore amministrativo Eurocamp 2027.

Nel corso della presentazione sono stati illustrati anche i percorsi e le opportunità offerte dalle Summer School in Esperti di gestione del turismo dei cammini, organizzate dall’Università di Foggia e Impresa insieme (sempre col sostegno di ADISU Puglia e Regione Puglia) e col patrocinio dell’Associazione dei Comuni Foggiani e del Dipartimento del Turismo, Economia della cultura e valorizzazione del territorio della Regione Puglia. L’iniziativa consiste in una settimana residenziale sul turismo slow, organizzata tra San Giovanni Rotondo e Foggia, con vitto e alloggio gratuiti. L’organizzazione nasce dalla consapevolezza che la Puglia è attraversata da numerosi “Cammini”: Tratturi, Francigena, Micaelica e tanti altri. Percorsi che sono diventati attrattori di turismo internazionale, culturale e spirituale, capaci di attivare, dunque, un crescente sviluppo del turismo slow. ll programma propone un percorso esperienziale e progettuale che facilita la possibilità per i giovani pugliesi di valutare l’opportunità di investire sul territorio. Gli incontri si terranno dal 21 al 25 ottobre 2019. Protagonisti saranno 30 giovani universitari, laureati e amministratori locali pugliesi.