Troppa illegalità nella città di San Pio, agenti in borghese e microtrappole per fermare abusivi e sporcaccioni

Controlli serrati della polizia locale a San Giovanni Rotondo. È solo l’inizio: raffica di infrazioni al codice della strada

Proseguono senza sosta i servizi di controllo sul territorio da parte del Comando di Polizia  Locale di San Giovanni Rotondo, finalizzati a prevenire e reprimere abusi di ogni genere. Nel resoconto dei mesi agosto e settembre sono emerse circa 3mila infrazioni contestate.

Dai controlli è stata accertata la presenza di tre manufatti abusivi ricadenti in Zona Agricola, sottoposta in alcuni casi a particolari vincoli. I responsabili sono stati deferiti alle autorità.

Non sono mancati anche controlli annonari a carico di commercianti titolari di autorizzazione    per il commercio sulle aree pubbliche. Elevate 11 infrazioni per un totale 11.000 euro per aver   effettuato operazioni di vendita in aree interdette, in violazione al regolamento comunale per il commercio sulle aree pubbliche. Per i recidivi è stata attivata la procedura amministrativa per la sospensione del titolo autorizzativo.

Sono sedici, invece, le infrazioni a carico dei cittadini responsabili di atteggiamenti non conformi all’ordinanza ambientale. Nei prossimi giorni saranno anche intensificati i controlli contro l’abbandono dei rifiuti lungo le strade. Agenti svolgeranno servizi in abiti borghesi e saranno utilizzate micro trappole. Particolare attenzione anche a chi non raccoglie le deiezioni dei propri animali.

Controlli serrati, inoltre, nell’area del Santuario di San Pio. Cinque le infrazioni per accattonaggio, due per volantinaggio, tre fogli di via per altrettanti noti borseggiatori. E ancora: due parcheggi auto abusivi individuati, due anche i parcheggiatori abusivi fermati e numerose infrazioni al Codice della strada riscontrate. Ben 2800 tra le quali soste negli stalli riservati ai disabili, in quelli riservati ai mezzi pubblici e in quelli per lo scarico merci. Inoltre beccati automobilisti in Ztl (viale Padre Pio e centro storico), altri incastrati dall’autovelox. Sei veicoli sequestrati perchè scoperti di assicurazione e tre patenti ritirate.

I controlli proseguiranno con un occhio particolare al centro storico e ad arterie importanti come corso Matteotti. Lotta serrata alla guida senza cinture e col telefonino.

Infine, sono dieci le infrazioni per occupazione selvaggia di suolo pubblico.



In questo articolo: