Intimidazioni alla Tecneco, il prefetto intensifica la vigilanza. Maggiori controlli dopo l’incendio dei mezzi

Incontro a Chieuti alla presenza dei responsabili della società dei rifiuti. Sull’ultimo rogo sono in corso accertamenti da parte delle forze di polizia

Maggiori controlli e vigilanza intensificata per evitare ulteriori intimidazioni nei confronti della Tecneco. Dopo l’incendio che a Chieuti ha distrutto numerosi mezzi di proprietà della Tecneco Servizi Generali srl, società incaricata del servizio di igiene urbana, si è tenuta la riunione del Coordinamento Tecnico delle forze di polizia alla quale hanno partecipato il sindaco del comune e i rappresentanti della ditta.

Il prefetto di Foggia, Raffaele Grassi ha voluto convocare l’incontro oggi presso il municipio cittadino per dare un concreto, importante segnale della presenza dello Stato e per rafforzare il senso di fiducia della popolazione locale nelle istituzioni.

Al termine dell’incontro, dopo una approfondita disamina dell’episodio, su cui sono in corso accertamenti da parte delle forze di polizia, è stata disposta l’intensificazione di servizi di controllo nell’area e predisposte adeguate misure di vigilanza. 

Prima dell’episodio dell’altra notte a Chieuti, l’azienda era stata colpita anche a Monte Sant’Angelo dove fu devastata l’intera area ecologica.



In questo articolo:


Change privacy settings