“Pericolo adescamenti sul web”: la Polizia di Stato protegge i minori. “Vita da social” fa tappa a Foggia

Il truck in piazza Cavour ha dispensato consigli utili per navigare in sicurezza e sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla rete. Testimonial della campagna di educazione Ilaria Petruccelli, Miss Cinema Puglia 2019 e l’attore e conduttore Savino Zaba

Like acchiappa like, richieste di amicizia, chat, foto private e spesso il pericolo dietro l’angolo. Benvenuti sul web. Da una parte l’invitante possibilità di fare nuove conoscenze, dall’altra un lato oscuro, un’identità mai del tutto svelata al 100%, conversazioni confidenziali che possono nascere anche tra un adolescente e un uomo adulto.

Occhi aperti e senso di responsabilità sono imprescindibili. S’intitola “Vita da social”, il truck della Polizia di Stato che da questa mattina ha dato il buongiorno alla città di Foggia con la quarta tappa della campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete per i minori, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“Per noi è una giornata di festa, incontriamo i giovani e diamo loro dei consigli utili non solo per gli aspetti informativi sui pericoli del web – ha spiegato a l’Immediato il direttore tecnico superiore della Polizia di Stato, Andrea Carnimeo -. Abbiamo la responsabilità e la possibilità di esaltare la tecnologia in senso positivo senza trascurare i cosiddetti lati oscuri. I pericoli maggiori che i ragazzi corrono sono gli adescamenti sui social, in particolare su Instagram – ha evidenziato -. I giovani devono capire che dietro un profilo o una richiesta di amicizia non ci sono sempre ragazzi della loro età ma ci possono essere adulti alla ricerca di foto particolari. É importante che gli stessi ragazzi portino a conoscenza dei loro genitori queste richieste, in certi casi anche estorsive”.

All’interno del truck si sono alternate diverse scolaresche della città, dall’Istituto Poerio al Notarangelo, che hanno ascoltato i consigli dell’Ispettore Raffaele Mazzarino, responsabile della sezione polizia postale di Foggia coordinata dal dirigente del compartimento polizia postale Puglia, Ida Tammaccaro. Bullismo e cyberbullismo, i temi principali al centro dell’incontro. Testimonial della campagna di educazione i cerignolani Ilaria Petruccelli, Miss Cinema Puglia 2019 e l’attore e conduttore Savino Zaba.

Queste le semplici regole della Polizia di Stato per navigare in sicurezza e sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla Rete: proteggi il dispositivo che utilizzi per accedere ad Internet; proteggi la tua password; utilizza reti sicure; proteggi le informazioni personali; evita le truffe; previeni il furto d’identità; usa i social network con prudenza e rispetto; non rispondere alle provocazioni; segnala i contenuti illeciti o inappropriati.