“Vili e violente aggressioni a cittadini stranieri”, Confindustria condanna ultimi episodi a Foggia

“Le vili, violente e ripetute aggressioni a cittadini extracomunitari richiedono sdegno e fermezza collettiva, perché  la provincia di Foggia è terra accogliente e ospitale che nulla ha da condividere con gli autori dei gravi accadimenti dei giorni scorsi”. A dichiararlo è il presidente di Confindustria, Gianni Rotice.

“Sono certo che l’azione della Magistratura e delle Forze dell’Ordine saprà assicurare alla Giustizia i responsabili di atti criminali che oltre a generare nell’opinione pubblica internazionale un’immagine della Capitanata non rispondente alla realtà, inficiano anche gli importanti processi di inclusione portati avanti da diverse aziende del nostro territorio, anche in direzione di una certificazione etica di processo e di prodotto nel rispetto delle etnie, delle minoranze e delle situazioni di disagio economico e sociale”.

“Alle vittime delle violenze, alle aziende che sostengono concretamente progetti di inclusione sociale ed alle istituzioni impegnate in tale direzione – conclude -, Confindustria Foggia ribadisce e partecipa ampio sostegno e collaborazione”.