Caso Cerignola, il TAR accoglie sospensiva. Il club (per ora) resta in Serie D

Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio ha  accolto la sospensiva richiesta da FIGC e Lega Pro rispetto a quanto stabilito dal CONI: l’Audace Cerignola dunque, per il momento, non sarà  ripescato in Serie C.

La camera di consiglio è stata fissata per il prossimo 9 settembre, quando il campionato di Serie C, sarà già iniziato. Il Cerignola, per il momento, resta in D.