Colpito da fulmine, manfredoniano muore folgorato. Si stava recando a lavoro

Intorno alle 12 di oggi a Livinallongo del Col di Lana, in località Pralongià, in provincia di Belluno, è stato trovato il corpo senza vita di Daniele Nobile, 36enne originario di Manfredonia ma residente in paese dove dove aveva trovato lavoro stagionale.

Sembra che l’uomo sia morto folgorato dopo essere stato colpito da un fulmine. Verrà eseguita l’autopsia per chiarire le cause del decesso.

Era  in un momento di pausa quando è uscito dal posto di lavoro al rifugio Pralongia che si trova nel territorio comunale di Corvara in provincia di Bolzano. Per poche decine di metri il suo corpo è stato trovato però nel versante Veneto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Cortina che hanno avvertito il pubblico ministero di turno che a sua volta ha disposto il trasferimento alla Pieve di Livinallongo del Col di Lana.

Nella zona si stava abbattendo un forte temporale quando è avvenuta la tragedia, per questa ragione l’ipotesi ritenuta più probabile è quella che a colpirlo sia stato un fulmine.