Vince l’università “smart” di Pierpaolo Limone. È lui il nuovo rettore dell’ateneo foggiano

Succede a Maurizio Ricci e guiderà l’UniFg fino al 2025. Battuto il rivale Lo Muzio di una manciata di voti: 223 a 212. Alle elezioni hanno preso parte docenti, tecnici e studenti

Pierpaolo Limone è il nuovo rettore dell’Università di Foggia. Battuto Lorenzo Lo Muzio con 13 voti di scarto: 223 a 212. Questo l’esito delle elezioni che si sono svolte oggi nel capoluogo dauno. Ha votato il 95,38% dell’elettorato su 693 aventi diritto: 334 docenti su 343, 285 tecnici amministrativi su 308 e 42 studenti su 42. Si tratta della percentuale più alta di sempre. Limone, area umanistica, succede a Maurizio Ricci e guiderà l’ateneo fino al 2025. È il rettore più giovane d’Italia.

Ha prevalso la sua idea di università smart con un respiro collegiale (“Non possiamo costruire una università con 2-3 eccellenze, con aree in ritardo nella ricerca di base”); dall’altra parte, Lo Muzio, docente di area medica, puntava ad un ateneo modellato sull’esperienza del polo di odontoiatria, in 7 anni passato da 0 a 500mila euro di bilancio.

Resta aggiornato su Facebook, clicca qui -> http://www.facebook.com/immediatonet



In questo articolo: