Vini, che passione. A Radici del Sud pioggia di riconoscimenti ai produttori della Daunia

Applausi al nostro territorio per l’alta qualità delle lavorazioni e gli sforzi profusi negli ultimi anni

Nell’ambito della XIV edizione della manifestazione Radici del Sud – Salone dei Vini e degli Oli meridionali, tenutasi a Sannicandro di Bari presso il Castello Normanno-Svevo, ha avuto luogo l’omonimo concorso enologico, ormai consueto e atteso appuntamento, nonché confronto tra le grandi eccellenze produttive del Sud italia.

Nata per porre in luce la ricchezza delle produzioni tipiche da vitigni autoctoni in purezza e che vedono il Sud Italia come territorio d’elezione, la manifestazione deve al proprio carattere filologico il costante accrescimento del proprio credito in ambito nazionale e internazionale.

Un concorso enologico, due giurie

Wine Buyers – Importatori e Wine writers – Giornalisti di settore, sono le due categorie di giurati che hanno affrontato le sessioni di degustazione alla cieca dei vini in concorso, decretando l’elenco dei premiati per le proprie rispettive categorie.

In un clima di grande interesse, dovuto anche al sempre più prestigioso parterre di ospiti e giudici, la Daunia ha visto riconoscere l’alta qualità delle lavorazioni e gli sforzi profusi negli ultimi anni per dare il giusto risalto alle caratteristiche uniche e al grande livello qualitativo che sono in grado di esprimere i propri vini.

I riconoscimenti per i vini della Daunia

Un riconoscimento pressoché unanime, che si è concretizzato nel medagliere che elenchiamo:

Categoria Fiano
Giuria WINE BUYERS
2 classificato Biancofiore 2018 Cantine Kandea

Categoria Nero di Troia
Giuria WINE BUYERS
1 classificato Troqué 2017 Borgo Turrito
2 classificato ex aequo Cherrug 2013 Cantine Kandea
insieme a Otre 2016 di Teanum di San Severo

Categoria ROSATI
Giuria dei WINE WRITERS
1 classificato Terra cretosa Aleatico 2018 Borgo Turrito
Giuria WINE BUYERS
1 classificato ex aequo Pescarosa 2018 elda cantine

Categoria Vini biologici
Giuria dei WINE WRITERS
1 classificato Fiano Puglia 2018 Caiaffa vini
2 classificato l’Insolito 2018 Michele Biancardi – Cantine e vigne daune di Cerignola
Giuria dei WINE BUYERS
1 classificato Fiano Puglia 2018 Caiaffa vini

Il Presidente dell’Associazione Vitivinicola Dauna, Luca Scapola, titolare dell’azienda Borgo Turrito Wines di Borgo Incoronata (FG) ha espresso grande soddisfazione: “La nostra Associazione ha visto premiare l’impegno di alcuni tra i suoi protagonisti, ma questo medagliere è un successo per tutti i produttori della Daunia, un riconoscimento per l’intento dell’AVD stessa, che non è mai autoreferenziale, ma auspica il riconoscimento in ambito nazionale e internazionale delle enormi potenzialità del nostro territorio, dalla storia gloriosa e degno di altrettanti fasti in futuro. Complimenti davvero a tutti, è la strada giusta“.



In questo articolo: