L’Allianz Pazienza San Severo supera in volata Palestrina: è Final Four! 

I “neri” mantengono inviolato il proprio fortino e vince la serie 3-2, superando di misura la Citysightseeing Palestrina con il punteggio di 77-73

La Allianz Pazienza Cestistica Città di San Severo mantiene inviolato il proprio fortino e vince la serie 3-2, superando di misura la Citysightseeing Palestrina con il punteggio di 77-73 al termine di una partita avvincente ed esaltante, in cui l’esito finale è stato incerto fino allo all’ultimo giro di lancette. La cronaca: coach Ponticiello schiera Rizzitiello, Ochoa, Rischia, Rossi e Morici; tra le fila giallonere assoldati Scarponi, Stanic, Ruggiero, Rezzano e Di Donato. Palla a due ed è subito piede sull’acceleratore per entrambe le contendenti alla finalissima di Montecatini. È un botta e risposta con Rezzano e Stanic da un lato, Morici, Rizzitiello e Rossi dall’altro.
Per l’Allianz Pazienza ci mette la firma anche Scarponi mentre Rezzano continua a fare il bombardiere. Sul 14-7, coach Ponticiello si vede costretto a spendere il primo time-out. Il clima è rovente, fuori e dentro il campo. Palestrina prova a metterci una pezza con i canestri di Carrizo e Rossi ma l’Allianz continua a colpire senza sosta e con le realizzazioni di Ruggiero, Di Donato e Stanic si porta sul +9 (20-11). La Citysightseeing non resta a guardare e si fa sotto con un algido parziale di 8-0, spezzato soltanto dopo 9’40” da un tiro mediano di Ruggiero. A fine tempo il tabellone recita 22-19. I primi minuti della seconda frazione vedono ancora un sostanziale equilibrio con il vantaggio giallonero nuovamente azzerato dal 3/3 di Banchi dopo un fallo speso da Stanic. Al 12 i verdearancio trovano il primo vantaggio del match grazie al fallo antisportivo addebitato a Sodero.Lo spirito della partita continua ad essere quello tipico di una gara 5 : vige il motto “chi l’ha dura, la vince”. Lo sa bene il trio Di Donato-Stanic-Rezzano (già a quota 17) che firma, dopo 15′, l’ennesimo vantaggio casalingo costringendo gli ospiti al quinto fallo di squadra. Nonostante la tensione per la posta in palio, entrambe le squadre continuano a dare spettacolo puro sul rettangolo di gioco. Per Palestrina Rizzitiello e Rossi hanno ancora colpi in canna da spendere, mentre la Allianz è decisamente meno fortunata al tiro. Al termine della seconda frazione il tabellone sancisce il 41- 43. Al rientro sui legni i gialloneri continuano a soffrire la forte difesa imposta da coach Ponticiello che costringe i padroni di casa a molto tiri forzati e infelici. Il press però paga e i 5 falli (tra cui 4 di Rizzitiello) di squadra spesi in soli 3′ ne sono un chiaro esempio. A metà quarto Palestrina è completamente on-fire e spinta da un sontuoso Rossi costringe coach Salvemini a riordinare le marcature (43-50 al 24′). Al rientro in campo l’Allianz tenta di impattare meglio i minuti finali della frazione seppur contenuta ancora dalla verve degli ospiti. A 29e30 De Zardo riduce il divario a due lunghezze ma Rossi continua ad essere funambolico con canestri di difficoltà esagerata. La sirena suona con Palestrina in controllo sul 52-56 Nei primi minuti dell’ultimo quarto continua a piovere sul bagnato in casa Cestistica: il secondo fallo antisportivo fischiato a Sodero e i tanti, troppi tiri sbagliati permettono agli uomini di coach Ponticiello di gestire un divario di 5 lunghezze per diversi minuti. Salvemin gioca la carta “Piccone” che tiene bene il campo e fa prender fiato al leader Stanic. Al 35′ è vero e proprio tripudio sugli spalti: la tripla in transizione di Scarponi per il 59-59 (a cui seguirà quella di Di Donato) sposta l’inerzia, ma come quasi tutte le ultime partite disputate al Palacastellana il finale non è adatto ai cardiopatici. Banchi piazza la tripla del 67-69, a cui risponde Ruggiero, prima con un piazzato dalla media e poi con un gioco da 3 punti (72-69). Le zampate di capitan Rezzano completano il quadro e per la Citysightseeing svanisce il sogno di completare la rimonta dal 2-0 iniziale. Negli ultimi minuti inizia il tango dei liberi e un sontuoso Di Donato segna quelli del definitivo 77- 73 che ci fa staccare il biglietto per Montecatini. Gli uomini di coach Salvemini ora dovranno affrontare l’ultimo atto di questa straordinaria e coinvolgente stagione: le Final Four! Appuntamento Sabato 15 Giugno al PalaTerme di Montecatini, dove la Allianz Pazienza San Severo – nella seconda partita, con salto a due alle 20.45 – affronterà la Agribertocchi Orzinuovi.

Il tabellino 

Allianz Pazienza Cestistica San Severo – Citysightseeing Palestrina 77-73 (22-19, 19-24, 11-13, 25-17) Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 25 (7/10, 2/7), Emidio Di Donato 21 (1/4, 4/6), Nicolas Manuel Stanic 11 (2/4, 0/0), Antonio Ruggiero 9 (3/3, 0/6), Ivan Scarponi 5 (1/2, 1/6), Lorenzo De Zardo 4 (2/2, 0/1), Guglielmo Sodero 2 (1/2, 0/1), Riccardo Antonelli 0 (0/1, 0/0), Fabrizio Piccone 0 (0/0, 0/1), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/0), Andrea Petracca 0 (0/0, 0/0), Alessio Attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 22 / 29 – Rimbalzi: 35 8 + 27 (Emidio Di Donato 20) – Assist: 18 (Nicolas Manuel Stanic 8) 9/6/2019 La Allianz Pazienza San Severo supera in volata Palestrina: è Final Four!
Citysightseeing Palestrina: Gianmarco Rossi 23 (6/7, 3/9), Manuel Carrizo 14 (3/4, 1/3), Nelson Rizzitiello 12 (2/5, 2/4), Ignacio Ochoa 10 (2/3, 2/3), Nicolas Morici 7 (2/3, 1/2), Alessandro Banchi 4 (0/1, 0/1), Eugenio Beretta 3 (1/6, 0/0), Simone Rischia 0 (0/3, 0/0), Daniele Fiorucci 0 (0/0, 0/0), Matteo Santucci 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Mattei 0 (0/0, 0/0), Andrea Cecconi 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 29 4 + 25 (Nicolas Morici 8) – Assist: 20 (Simone Rischia 5) Ester Presutto Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo