Colpito a pietrate autobus di Ferrovie del Gargano, caccia ai delinquenti di Piazza Padre Pio

Durissima denuncia: “Ci vuole tanto ad istituire un controllo mirato delle Forze dell’Ordine per acciuffare queste persone e fargli pagare penalmente e civilmente i danni cagionati?”

Non si placa l’ondata di atti delinquenziali ai danni dei bus. Durissimo comunicato della FAISA-Cisal (la federazione sindacale degli autoferrotranvieri): “Questi episodi sono ormai giornalieri e sempre più cruenti! Solo l’altra sera, sono stati colpiti a sassate e danneggiati, ben due mezzi della società Ferrovie del Gargano. In considerazione del fatto che le segnalazioni effettuate dall’Azienda agli Organi preposti (Polizia, Carabinieri, Prefetto ecc.) individuano in modo inequivocabile dove queste aggressioni avvengono in Foggia (presso Piazza Padre Pio) e l’orario (19.00 circa), ci chiediamo: ci vuole tanto ad istituire un controllo mirato delle Forze dell’Ordine per acciuffare questi delinquenti e fargli pagare penalmente e civilmente i danni cagionati?! Crediamo di NO!!”

E aggiungono: “L’amara considerazione che azzardiamo ad esternare è che: qui prima o poi qualcuno si fa male, ne siamo convinti! Per questo, chiederemo al Prefetto di Foggia e al Questore un urgente incontro monotematico per affrontare congiuntamente alle FdG le soluzioni idonee a debellare questo fenomeno o perlomeno a contenerlo. Siamo disposti, come sindacato, ad intraprendere tutte le azioni sindacalmente possibili per garantire: l’incolumità dei nostri autisti; dei nostri utenti e la salvaguardia del nostro parco AutoBus!”





Change privacy settings