Gargano rastrellato alla ricerca di armi. Fucili, pistole e munizioni in una masseria, arrestato allevatore

Operazione di carabinieri e Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, nell’ambito di specifici servizi di monitoraggio info-investigativo sul promontorio garganico

Proseguono incessanti le attività di controllo della Compagnia carabinieri di San Severo nelle aree sensibili del Gargano alla ricerca di armi detenute illegalmenteNella giornata di giovedì scorso, a San Nicandro Garganico, i militari della locale Stazione e dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, nell’ambito di specifici servizi di monitoraggio info-investigativo, hanno infatti arrestato per detenzione illegale di armi e munizionamento Michele Pastucci, classe ’54, censurato del posto, sorpreso a detenere presso la sua masseria, occultati tra vario materiale di risulta:

1 pistola semiautomatica calibro 7,65 Browning, completa di caricatore con 7 cartucce, risultata oggetto di un furto denunciato nel 1974 presso la Stazione Carabinieri di Apricena;
1 fucile da caccia semiautomatico calibro 12 con matricola abrasa;
387 cartucce calibro 12;
203 cartucce calibro 20;
29 cartucce calibro 7,65.

L’arrestato è stato condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre le armi verranno inviate al RIS per verificare se siano già state utilizzate nella commissione di reati.





Change privacy settings