Partorisce in casa grazie ai volontari del 118, storia d’altri tempi in provincia di Foggia

È stato decisivo l’intervento dei volontari di un’associazione, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza dalla postazione di Orta Nova

Un parto in casa, alle prime luci dell’alba di domenica mattina. Una storia a lieto fine quella accaduta nel week end ad Ascoli Satriano. Protagonista una giovane neo mamma, che proprio nel periodo natalizio aveva in programma il parto. Ma la cicogna non ha atteso i programmi.

Una serie di dolori improvvisi hanno allarmato i parenti, che non ci hanno pensato molto prima di chiamare il 118. Ad intervenire, i sanitari che, valutata l’emergenza, hanno pensato bene di far partorire in casa la 22enne. Una scena d’altri tempi. L’intervento dei volontari della “Croce Ble” è stato decisivo per la nascita del bambino, in attesa dell’ambulanza da Orta Nova. Difatti, quando sono arrivati dalla postazione del Basso Tavoliere, il parto naturale era concluso. Lacrime ed emozione hanno accolto il piccolo Gerardo, in una storia dal sapore antico da raccontare ai tempi dei social network.