Rissa tra rumeni e poliziotti a Foggia: uno scappa, l’altro arrestato. Avevano rubato 41 kg di rame

Agenti del Reparto Volanti della Questura hanno tratto in arresto Emil Constantin Popovici, rumeno classe 1989 per resistenza a pubblico ufficiale

Nella giornata di ieri, agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti della Questura di Foggia hanno tratto in arresto Emil Constantin Popovici, rumeno classe 1989 per resistenza a pubblico ufficiale. Nella circostanza, è stato inoltre denunciato in stato di libertà per ricettazione e possesso di arnesi atto allo scasso.

Nelle prime ore della mattinata odierna, due uomini sono stati sorpresi in lontananza dagli agenti in servizio di pattuglia, mentre trasportavano grosse buste di blastica sulle spalle. I poliziotti a bordo della volante si sono diretti in vicolo Raiti, con l’intento di fermare i due soggetti per un controllo, ma i due avendo compreso l’intento degli operatori, si sono nascosti sotto un’autovettura lì parcheggiata.

Da una attenta perlustrazione gli agenti sono riusciti a scovare i due malfattori e non appena gli hanno intimato di uscire da sotto l’auto, questi sono usciti repentinamente tentando di guadagnare la fuga.

È scoppiata una colluttazione durante la quale uno dei due uomini è scappato, mentre l’altro fermato ed identificato in Popovici. Si è appurato che all’interno dei bustoni erano contenuti 41 chili di rame avvolto in matasse, oltre ad arnesi atti allo scasso, un passamontagna ed un faretto led.

Tutto il materiale è stato sequestrato, mentre l’uomo tratto in arresto e dopo le formalità di rito, accompagnato presso la locale Casa Circondariale in attesa del processo per direttissima.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings