Foggia, maluccio la prima allo Zaccheria. Il Catania passa il turno di Tim Cup : 1 – 3

Rossoneri sconfitti in casa dai siciliani di Sottil. In gol Gori per i rossoneri, Lodi e doppietta di Rossetti per gli ospiti

Maluccio la prima del Foggia allo Zaccheria. Il Catania ne fa 3 e passa il secondo turno eliminatorio di Tim Cup. Padroni di casa contati in attacco, assenti il capitano Agnelli e bomber Mazzeo. Grassadonia costretto a fare a meno anche di Gerbo e Floriano. I siciliani incontreranno l’Hellas Verona.

La cronaca

Gli undici di Grassadonia: tra i pali Bizzarri; in difesa Tonucci, Camporese, Martinelli; in mezzo al campo Zambelli, Ramè, Carraro, Deli, Kragl; in attacco la coppia Gori, Nicastro. Ospiti da subito pericolosi con Lodi che impegna Bizzarri su due calci di punizione. Bello spunto del Foggia con Ramè e Nicastro lanciati verso la porta di Pisseri, ma gli avversari bloccano tutto spedendo in corner. Al 10’ satanelli vicinissimi al vantaggio prima con Martinelli, poi con Nicastro ma il suo destro a giro è facile preda del numero 1 catanese che respinge coi pugni. Al 13’ si sblocca il match: Rossetti servito dalla destra insacca in rete. 0 a 1. I padroni di casa non si perdono d’animo. Zambelli cerca più volte la porta. Poco dopo inizia a farsi vedere meglio Deli, ma il Foggia appare bloccato. Lancio di Carraro a cercare Tonucci posizionato in area di rigore, palla alta. Dalla sinistra si fa vedere anche Gori ma il giovane ex Fiorentina non trova lo specchio della porta. Nel finale Deli lanciatissimo in area ma i siciliani dicono no più volte, fermando il centrocampista che tutto solo non riesce a concludere. Termina la prima frazione di gioco: 0 a 1. 

Inizio ripresa con una punizione di Lodi, il suo tiro sbatte sulla barriera rossonera. Fiammata dei padroni di casa: Gori non trova l’incrocio dei pali. Si anima lo Zac! Carraro si avventa su un avversario, gli ruba palla al limite, mette in mezzo per le due punte, Gori e Nicastro, ma nulla di fatto. Poca cattiveria in attacco, il Foggia soffre senza il suo bomber Fabio Mazzeo. Per il Catania ci prova Barisic in contropiede. Dalla distanza tenta il tiro Carraro, palla di poco a lato. Primi cambi per Grassadonia: fuori Deli e Ramè, dentro Sicurella e Rubin. Ma poco dopo arriva il raddoppio del Catania con Lodi. 0 a 2. Immediata la risposta del Foggia: cross di Zambelli per Gori che di testa insacca in rete: 1 a 2.  Ma è ancora Catania qualche minuto più tardi! Bucolo dalla sinistra pesca Rossetti che trafigge letteralmente la porta di Bizzarri. 1 a 3. Nel finale i satanelli ci provano ma senza mai pungere. Finisce 1 a 3.