“Foggiammiscke”, in villa comunale si parla di produzione agroalimentare a km 0

Promuovere la cultura del wild food e del foraging attraverso incontri, dibattiti e spettacoli musicali che si terranno sabato 23 e domenica 24 a Foggia

Si terrà domani e dopodomani, 23 e 24 giugno 2018, all’interno della Villa comunale, la manifestazione “Foggiammiscke”, organizzata dall’assessorato comunale alle Attività Economiche, in collaborazione con l’associazione “Cultura e Ambiente” e con il patrocinio del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Foggia.

L’evento, che ha ottenuto un contributo economico dalla Regione Puglia, punta a promuovere la cultura del wild food e del foraging attraverso incontri, dibattiti e spettacoli musicali. “Si tratta di un’occasione per affrontare i temi della produzione agroalimentare a km 0 e, più in generale, quelli legati alle nuove frontiere della sostenibilità ambientale – spiega l’assessore comunale alle Attività Economiche, Claudio Amorese –. Sarà una due giorni intensa, organizzata mettendo in connessione cultura, musica, cucina ed agricoltura. Un grazie va a tutti coloro i quali hanno inteso accogliere il nostro invito ed essere parte di questa manifestazione, oltre all’Università degli Studi di Foggia che ha concesso il suo prestigioso patrocinio. Siamo certi che la città saprà rispondere positivamente in termini di partecipazione – conclude Claudio Amorese – animando la nostra Villa comunale e rendendola per due giornate simbolicamente un luogo di festa all’interno del quale celebrare il valore dell’ambiente”.

SABATO 23 GIUGNO
 
Palazzetto dell’Arte – ore 10,30: saluti Istituzionali, inaugurazione mostra foto e video “Wild food e foraging: il cibo selvatico, raccolta, ricette e curiosità”,  a cura della Wildratfilm, piccoli artisti a km 0: Dario Russo (8 anni) e Alfonso Lombardi (11 anni) e le loro chitarre classiche, incontro con gli esperti delle piante fitoalimurgiche e di cucina narrativa: Concetta Trivisano, autrice di “Colori e sapori del territorio”, edito da Il Rosone; Marcella Celino, autrice di “Seguendo le tradizioni…”, prof. Vittoria Pilone, docente di Economia Aziendale e Marketing dei prodotti, Università di  Agraria di Foggia, Floredana Arnò, Club per l’Unesco Foggia – Centro Studi Dieta Mediterranea, Iole Figurella dell’associazione Cuore di Foggia: presentazione dei laboratori  di ortoterapia, relazione conclusiva del botanico, prof. Nello Biscotti: “La ricerca etnobotanica sull’uso alimentare delle piante selvatiche in Capitanata e in Puglia”,Cooking show su antichi piatti con le erbe, a cura del Feudo della Selva “Sa di Puglia”.
 
Villa Comunale – Alle18, parte dal Parco Giordaniano la Banda “Foggia in banda” con Le “Fogliammiscke” e raggiunge la Villa Comunale, l’apertura dei Gonfiabili del Lunabus, fiera dei prodotti spontanei delle terre di Foggia e provincia: sottoli, sottoaceti, sottosale, marmellate, confetture e miele. Ancora laboratori di cucina sulle erbe con ” Il Feudo della Selva – Laboratori di orecchiette e non solo “Con le Mani nella pasta”, a cura della ludoteca itinerante Lunabus e della Compagnia della Zurla (Associazione Cultura e Ambiente”); laboratori creativi di manualità ”ortoterapia” a cura de “Il Cuore Foggia” Associazione di clownterapia/protezione civile; stand “Auditorium delle erbe”: incontri, conversazioni con esperti e raccoglitori, artisti a km 0.
 
Palazzetto dell’Arte, Sala Rosa, ore 19: “La nostra Madre Terra” con i poeti del territorio e i “Segni della Dea Madre” con le opere e le riflessioni di Giuseppina Massarelli. Presenti i poeti Antonietta Ursitti, Antonia Torchella, Rossella De Magistris e le poesie di Marcello Ariano. Ore 20: “Festammiscke”, gara di orecchiette e di “caccavoni”. Esibizioni: Piccoli chitarristi di Antonio Sepalone, Scuola S.Giuseppe, remix della Primavera di Vivaldi, Live e Dj set Clownfish, Francesco Ariemme e la sua tromba, in concerto, balli per tutti.
 
DOMENICA 24
Palazzetto dell’Arte – Ore 11: Mostra e proiezioni, Story telling sul cibo selvatico con Michele e Giustina dell’Anno. Dalle 18 sbandieratori e Tamburi del Gruppo storico Puer Apuliae di Lucera, giochi gonfiabili della ludoteca itinerante Lunabus, auditorium Incontri con esperti, stand laboratori Laboratori di cucina con il Feudo della Selva e laboratorio “Mani in pasta” a cura della Compagnia della Zurla, (Associazione Cultura e Ambiente), stand aperti.
 
Dalle ore 19,00 Esibizioni dal vivo: gruppo storico Puer Apuliae. I piccoli chitarristi: Dario Russo e Alfonso Lombardi, scuola di ballo Rocky Dance, scuola S.Giuseppe: La danza del Sole, scuola di danza Associazione Excelsior di Filomena Taronna (Ascoli Satriano), scuola di Batteria di Francesco Roccia “Flower’s Child”, Live e dj set Clownfish. Gran concerto finale con “La Pacchianella”, pluridecorato gruppo folk di Monte Sant’Angelo.