Foggia, coi tifosi numeri da capogiro: 11mila allo Zac e 19mila in trasferta. Meglio della Seria A!

“L’Originale”, il programma di Sky Sport ha fatto tappa a Foggia con Gianluca di Marzio. In diretta sono intervenuti l’allenatore Giovanni Stroppa, il ds Luca Nember, i giocatori Kragl, Mazzeo, Agnelli e il super tifoso: Nonno Ciccio (96 anni)

Numeri da capogiro per la tifoseria rossonera che continua a battere record di presenze sugli spalti degli stadi italiani. Da nord a sud, dalla Lega Pro al campionato di B. Non c’è distanza che ponga limiti, non c’è condizione atmosferica che impedisca di salire sui gradoni anche in una serata sotto lo zero. È accaduto a Novara qualche settimana fa. Lo è stato a Cesena, ad Ascoli, a Perugia e così via. Il Foggia in trasferta è un leone. Stupisce persino chi non ha la passione dei colori rossoneri. Raduna similmente gruppi di tifosi che vivono nel Settentrione e che, con le loro diciture ‘Foggiani in Piemonte, Foggiani in Veneto’, macinano chilometri da un campo all’altro. Il tutto immortalato dai selfie condivisi sulle fan page da loro gestite sui social network. E prima di scaldare la voce, trovano anche il tempo e l’organizzazione di preparare pranzetti o cene, a seconda dell’occasione.

Una passione irrefrenabile, che come tutte le cose si tramanda di padre in figlio. Uno per tutti è Nonno Ciccio, 96 anni e un cuore che batte per i satanelli dal lontano ’37. Una vita segnata dalla guerra, ma che negli anni a seguire ha dedicato al Foggia, seguendo la squadra della sua città in lungo e in largo per lo stivale, catturando l’attenzione delle maggiori testate sportive. Ieri sera lo ha fatto con Gianluca di Marzio, giunto in città per la tappa del programma di Sky Sport, “L’Originale”. Intanto, il nonno super tifoso, che non si perde mai una trasferta, è già pronto a partire alla volta di Parma, prossimo impegno in trasferta della squadra di Giovanni Stroppa.

I tifosi del Foggia sono al terzo posto dopo quelli di Bari e Cesena: in media sono 11.000 i presenti che seguono le gare della neopromossa allo Zaccheria, più di quelli che – in Serie A – vanno a vedere il Crotone allo Scida o il Sassuolo al Mapei Stadium. Il trend in trasferta invece, in questa stagione, registra oltre 19.000 tifosi (19.450 per la precisione). Una media di circa 1300 persone lontano dallo Zaccheria. La scia di entusiasmo non si arresta dunque, se non per i limiti imposti dalle società avversarie. Così come è stato nel derby contro il Bari, quando solo 1400 persone ebbero accesso al San Nicola. Dunque se i risultati non fanno fare grandi balzi in classifica, mantenendo una posizione più che tranquilla per la salvezza, i tifosi sono da primato per la categoria, superando i club minori di Serie A. Un’atmosfera che ha coinvolto anche il tecnico Stroppa e l’ultimo arrivato, Luca Nember, ds dei satanelli. “Oltre ad essere un vanto per noi, sono l’immagine del bel calcio”, hanno commentato ai microfoni di Sky Sport. Durante “L’Originale” spazio anche a tre calciatori: il capitano Cristian Agnelli (che venerdì sera, prima della gara col Cesena, sarà celebrato allo Zaccheria per la 200esima presenza con la maglia del Foggia), il bomber Fabio Mazzeo e il centrocampista tedesco (autore già di 5 reti) Oliver Kragl.





Change privacy settings