Il Donia precipita, tifosi sdegnati: nel mirino la società. Paga per tutti l’allenatore, esonerato

Il Manfredonia versa in cattive acque e il malcontento dei tifosi cresce di giorno in giorno. In uno striscione apparso allo stadio Miramare si legge: “Partita persa a tavolino, punti di penalizzazione, nessun acquisto, solo cessioni. Baratto esonerato. Chi prende queste decisioni?” Dopo la sconfitta a Torre del Greco nell’ultimo turno del campionato di Serie D, girone H, la società biancazzurra ha infatti licenziato mister Giovanni Baratto ed è ora a caccia di un sostituto.

La situazione sta precipitando anche a causa delle continue incertezze sul fronte societario. Sono ormai lontanissimi gli anni della C1. Ora i sipontini navigano nei bassifondi della classifica, terzultimi a 13 punti, con due sole vittorie, sette pareggi e nove sconfitte. Il tutto “arricchito” dall’episodio della linea sbilenca, una figuraccia costata la sconfitta a tavolino contro il Gravina. Notizia che ebbe un’eco nazionale.

Sul fronte tecnico, il presidente Antonio Sdanga sta lavorando al fine di individuare un nuovo allenatore. In pole Fabio Di Domenico. Al momento la squadra è guidata dal mister in seconda, Agnelli.



In questo articolo: