Nasce “Quarta categoria”, campionato per atleti con disabilità. In campo con la divisa del Foggia Calcio

di ROBERTA MISCIOSCIA

Pari opportunità nel mondo sportivo. Parte “Quarta Categoria”, il campionato di calcio a 7 rivolto ad atleti con disabilità intellettuali, relazionali e psichiatriche. Protagonista la formazione ASD Delfino Manfredonia che parteciperà al Campionato Regionale indossando la divisa rossonera, adottata ufficialmente grazie alla società del Foggia Calcio.
“Siamo onorati di aver partecipato a questa iniziativa, infatti appena c’è stata l’opportunità l’abbiamo colta al volo per dimostrare al meglio i principi di uguaglianza con i quali affrontiamo le vicende quotidiane – ha detto il presidente rossonero Lucio Fares -. Dico a questi ragazzi di onorare la maglia del Foggia, così come noi siamo orgogliosi di rappresentarla. Abbiamo l’obbligo di tenere sempre alta l’attenzione sul territorio. Da oggi la nostra famiglia si allarga”.

“L’idea è nata dalla volontà di dare una marcia in più, un’estensione ai ragazzi con disabilità affinché, insieme a club e leghe, potessero giocare a calcio come tutti gli altri. Questi ragazzi sono nati tifando Foggia – ha spiegato Valentina Battistini presidente del progetto e allenatrice di calcio -, ma non hanno mai avuto l’opportunità di indossare la maglia della propria squadra. La nostra è una sfida a tutti gli effetti: i ragazzi dimostreranno di essere uomini, dentro e fuori il campo. Le gare si svolgeranno a Bari”.

[wzslider]

Abbattere le barriere attraverso lo sport. Ne è fortemente convinto anche il sindaco Franco Landella. “I diversamente abili, spesso, hanno dimostrato di essere più abili di molti altri. Ritengo che lo sport debba rispolverare l’orgoglio smarrito. Distanze e confini, non devono esistere, anzi devono essere sconfitti – ha continuato il primo cittadino -. Molte volte assistiamo a cori indegni. Il calcio è innanzitutto, rispetto”.

Hanno preso parte alla presentazione anche il responsabile del Settore giovanile rossonero Elio Di Toro, la coordinatrice regionale Stefania D’Elia, Luciano Imbriano, in rappresentanza della FIGC, e Domenico Di Molfetta in rappresentanza del Coni.
“Quarta categoria” è un’esperienza che coinvolge volontari e tutti coloro che vogliono spendere le loro energie aiutando gli altri. Un investimento per il futuro.





Change privacy settings