Panico in tabaccheria a Foggia, agenti in borghese sventano rapina. Un arresto

Nella serata di ieri, la Polizia di Stato ha tratto in arresto il pregiudicato Marco Spagnuolo, classe 1995, per rapina aggravata in concorso. Alle ore 19.30 circa due agenti della squadra volante, liberi dal servizio, al termine del turno di lavoro, mentre percorrevano via Imperiale con la loro autovettura privata, hanno notato uno scooter, completamente ricoperto da buste nere tanto da non rendere visibile la targa, che arrivava ad alta velocita con due persone a bordo e si fermava davanti alla Tabaccheria rivendita 98.

Subito dopo, i due individui, con indosso i passamontagna, sono entrati nella rivendita di tabacchi con fare impetuoso. Avendo il sentore che potesse trattarsi di una rapina presso la tabaccheria, già più volte presa di mira dai banditi, gli agenti impugnando l’arma d’ordinanza sono scesi dall’auto dirigendosi verso l’ingresso dell’attività. Osservando dalla vetrata, hanno visto che i due malviventi, impugnando un coltello da cucina, stavano intimando al titolare della tabaccheria di consegnare loro l’incasso e di non urlare. Uno dei due agenti, incurante del pericolo, è entrato intimando ai rapinatori di buttare l’arma. Il soggetto armato, che brandeggiava il coltello verso l’agente, è stato immediatamente disarmato e bloccato, mentre il complice è riuscito a fuggire.

[wzslider]

Il 22enne è stato tratto in arresto e condotto in carcere a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia. L’arma e lo scooter, di proprietà dell’arrestato, sono stati sequestrati, mentre il denaro oggetto della rapina, che ammonta a circa 1200 euro, è stato restituito al proprietario della tabaccheria.

“Gli agenti della Squadra Volante hanno dato ancora una volta prova di massima attenzione e tempestività – il commento dalla questura -, anche liberi dal servizio, consentendo di assicurare alla giustizia gli autori di un crimine che ha destato grave  allarme sociale, soprattutto nell’ultimo periodo. Sono in corso indagini volte all’individuazione del complice e ad accertare l’eventuale coinvolgimento dei due rapinatori in altri analoghi episodi”.

SEGUI L’IMMEDIATO SU FACEBOOK