Volley Manfredonia riparte dopo la sconfitta ad Ostia. “Ottima dimostrazione di forza”

La BCC SGR Volley Manfredonia viene sconfitta di misura ad Ostia della capolista Acqua & Sapone Roma. 3 a 2 il risultato finale al Palasport Assobalneari di Ostia Lido. Ma la squadra sipontina ha dato una buona dimostrazione di forza, giocando ad armi pari contro la squadra, forse, più attrezzata del torneo, con in squadra giocatrici che fino a qualche mese fa calcavano palcoscenici di serie A. La gara è stata praticamente disputata sul filo dell’equilibrio, punto su punto. Nel primo set Liguori e compagne sorprendono non poco le padrone di casa, messe sovente in difficoltà dagli attacchi efficaci delle bocche di fuoco sipontine, con un’efficace fase anche di difesa. Il secondo e terzo set è tutto per le romane. Nel quarto la Volley Manfredonia ritrova carica ed efficacia, mettendo alle corde la capolista e facendo calare la paura anche nel numeroso pubblico di casa. Nel tie-break alcune disattenzioni iniziali pregiudicavano il prosieguo del set. Coach Delli Carri ha schierato il consueto 6+1 con Valeria Pesce in cabina di regia, Stefania Liguori a completare la diagonale, Roberta Liguori e Lara Lugli ai lati, Chiara Vinciguerra e Diletta Sestini al centro, l’esordiente Danila Tauro come libero. A disposizione l’opposta Ilaria Barbaro, il palleggiatore Annalisa Mileno, la centrale Stefania Padula, tutte entrate a dare il proprio contributo nel corso della gara. Considerata l’assenza del libero titolare Alessia Mastrilli, la giovanissima foggiana Danila Tauro ha disputato l’incontro da titolare, denotando bravura e tenacia.

“Peccato per la sconfitta, potevamo tranquillamente vincere – ha commentato il Presidente Michele Paglione -.  Siamo soddisfatti comunque della prestazione della squadra. Non era facile giocare a Roma, ma ci siamo impegnati e a resto fiducioso per il prosieguo del torneo”. “Perdere ci può stare – ha dichiarato nel post gara il Coach Delli Carri -, abbiamo giocato ad armi pari con una formazione tra le più attrezzate del torneo, e posso dire tranquillamente che se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Sono soddisfatto della prestazione della squadra, se avessimo gestito meglio alcune fasi, ora staremmo a festeggiare una vittoria prestigiosa”.

Soddisfazione anche per Danila Tauro. “Sono soddisfatta della mia prestazione, non era facile scendere in campo da titolare in questo campo, ma posso ritenermi più che soddisfatta ed ho potuto dimostrare il mio valore. Questo deve essere naturalmente un punto di partenza. Peccato per la sconfitta, se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Ora pensiamo al prossimo impegno con il Cutrofiano e lavoriamo sodo”.