AIGA, Foggia invasa da giovani avvocati. “Grande evento per città”

Per la prima volta nella storia di Foggia, il capoluogo dauno ospiterà il congresso nazionale dell’AIGA, associazione dei giovani avvocati italiani. Un risultato enorme per il mondo dell’avvocatura locale, ottenuto grazie all’impegno di Michele Vaira, presidente nazionale dell’associazione, sostenuto da Valerio Vinelli, presidente della sezione foggiana di AIGA e da Stefano Foglia, numero uno dell’Ordine degli Avvocati di questa provincia. Insieme, stamattina in tribunale, Vaira, Vinelli e Foglia hanno presentato una tre giorni di eventi da non perdere visto lo spessore degli ospiti e i temi che saranno trattati dal 26 al 28 ottobre. Titolo: Youth Strategy, oltre il giovanilismo: saper cambiare, saper fare.

Tavole rotonde, workshop e dibattiti – presso l’ente Fiera – ai quali prenderanno parte circa mille giovani avvocati che arriveranno a Foggia da tutta Italia. Già pieni gli alberghi con ricadute positive inevitabili sul nostro territorio. “Ospitiamo per la prima volta nella storia di Foggia il congresso nazionale dei giovani avvocati – ha detto Vinelli a l’Immediato -. Per questo siamo felici e orgogliosi. Avremo in città esponenti nazionali del mondo forense, della giustizia e della politica. Un grande evento per tutti noi. Gli alberghi sono già pieni e sono state allertate tutte le licenze dei taxi. Insomma, un bell’indotto economico”.

Per Vaira, questo congresso rappresenta una sorta di ciliegina sulla torta dopo mesi di lavoro: “Un percorso che ha visto una crescita esponenziale degli associati (da 9.000 a 12.000 negli ultimi due anni, ndr) in un periodo difficile per le giovani generazioni. Portiamo avanti il discorso del rinnovamento e del ricambio generazionale. Tema politico del congresso sarà proprio il ricambio delle cariche e i valori della trasparenza e dell’onestà. Un congresso per capire cosa i giovani devono fare per governare innovando senza destare nostalgia per le classi cosiddette rottamate. Una presa del potere che sia permanente perché il ricambio deve essere permanente”.

Una tre giorni di “notevole importanza – secondo Stefano Foglia – perché qui ci sarà tutta la giovane avvocatura italiana. Un onore per Foggia e per il tribunale. Ci sarà un pieno di colleghi giovani con ricadute positive sulla città. Con Vaira – ha aggiunto – si sta lavorando in grande sinergia. Oggi abbiamo la necessità di convenire insieme sugli obiettivi da porsi tra avvocati, associazioni e istituzioni. Tutti uniti per farsi sentire e far sì che l’avvocatura lavori al meglio e ottenga il prestigio che le compete”.

Insomma, si prospettano tre giorni molto intensi che ruoteranno attorno al futuro della professione di avvocato in un momento caratterizzato da profondi cambiamenti storici, sociali e tecnologici. Sullo sfondo le riforme fatte e quelle ancora da approntare su ruoli e funzioni dell’avvocatura, argomenti che vanno ad intrecciarsi inevitabilmente ai grandi temi di attualità giuridica, politica e costituzionale. A Foggia si confronteranno illustri studiosi ed autorevoli esperti con il contributo prezioso di importanti rappresentanti del Governo e delle principali istituzioni democratiche.  

Tra i numerosi ospiti è atteso anche il ministro della Giustizia, Andrea Orlando. E poi Antonio Leone del Csm, Mario Papa, past presidente AIGA, Francesco Paolo Sisto, parlamentare Forza Italia, Alessandra Moretti del Pd, i giornalisti Pierluigi Diaco e Tommaso Labate e tanti altri.

QUI SOTTO IL PROGRAMMA COMPLETO