Il Pd foggiano è donna, Azzarone o Calvio per la segreteria

Da sx, Calvio e Azzarone

La Commissione provinciale per il Congresso del Partito Democratico foggiano ha ratificato le candidature alla Segreteria provinciale di Lia Azzarone (710 firme a sostegno) e Iaia Calvio (160 firme a sostegno). Al Congresso parteciperanno i 7330 iscritti alla data del 25 settembre. I Congressi di Circolo per l’elezione del segretario provinciale e dei delegati all’Assemblea provinciale dovranno svolgersi tra il 12 e il 22 ottobre. L’Assemblea provinciale che concluderà il Congresso si svolgerà entro il 29 ottobre.

“Oggi inizia il Congresso provinciale del Partito Democratico – ha commentato Azzarone – e il mio primo impegno sarà onorare in pieno il senso ed il valore della candidatura al servizio della comunità politica a cui sono orgogliosa di appartenere. Avverto per intera la responsabilità di contribuire alla costruzione di una comunità politica inclusiva e plurale, animata da militanti e dirigenti che siano pronti a raccogliere le sfide del presente e proiettarle in un futuro migliore. E’ il momento di investire ancora più risorse, energie, intelligenze nel PD foggiano. A partire dai Circoli, luoghi in cui vogliamo provocare la connessione tra amministratori, dirigenti, militanti, elettori e cittadini per offrire a tutti l’opportunità di partecipare alle scelte politiche e di governo, fornendo loro gli strumenti e le informazioni necessarie a conoscere e valutare l’operato degli amministratori e dei rappresentanti istituzionali. Il congresso che ci apprestiamo a celebrare deve servire a confrontarci sulla militanza attiva e sul governo dei territori. Deve aiutarci a far emergere il protagonismo di nuovi gruppi dirigenti, anche prestando ascolto a chi voglia entrare a far parte della nostra comunità. Il fatto che siano due donne a contendersi la Segreteria provinciale è già una vittoria ed è il segno che a 10 anni dalla fondazione del Partito Democratico c’è stata un’evoluzione significativa e positiva del quadro politico anche in Capitanata. Il confronto con Iaia Calvio, amica personale e compagna di tante battaglie politiche, alla quale rivolgo i miei affettuosi auguri, renderà ancora più interessante il Congresso e, mi auguro, ci metterà al riparo da lacerazioni politiche insanabili. Per parte mia ci metterò tutta la passione che merita la nostra straordinaria e bella comunità politica”.



In questo articolo:


Change privacy settings