Blitz contro lavavetri a Foggia, recuperata tanica sospetta sull’asfalto


Questa mattina agenti della Polizia locale di Foggia sono intervenuti all’intersezione semaforica tra via Manfredonia e via Sant’Antonio per la presenza di alcuni lavavetri. All’arrivo della pattuglia i lavavetri sono fuggiti lasciando al suolo una grossa tanica da 23 chili utilizzato per la conservazione di tetracloroetilene, una sostanza altamente tossica e cancerogena. La tanica, al momento dell’accertamento degli agenti, era vuota ma probabilmente veniva usata dai lavavetri come raccoglitore di scorte d’acqua per la loro attività illegale. A scopo precauzionale, vista la possibilità che all’interno della stessa ci fosse qualche residuo della sostanza tossica, gli operatori di polizia locale hanno provveduto a sequestrare la lattina e ad affidarla alle Guardie Comunali di FareAmbiente per il corretto smaltimento.